Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Dopo la visita dei parlamentari Usa a Taiwan la Cina riprende le operazioni militari

Oggi la Cina, dopo aver posto sanzioni nei confronti di Nancy Pelosi, ha sanzionato sette funzionari taiwanesi per aver sostenuto l’indipendenza di Taiwan.

di Francesco Tortora
Martedì 16 Agosto 2022
Dal nostro corrispondente a Bangkok - 16 ago 2022 (Prima Pagina News)

Oggi la Cina, dopo aver posto sanzioni nei confronti di Nancy Pelosi, ha sanzionato sette funzionari taiwanesi per aver sostenuto l’indipendenza di Taiwan.

I media statali riferiscono che oggi la Cina ha sanzionato sette funzionari taiwanesi per aver sostenuto l'indipendenza di Taiwan. 

Le sanzioni arrivano dopo che la presidente della Camera degli Stati Uniti Nancy Pelosi ha visitato Taiwan all'inizio del mese, una mossa che secondo la Cina ha inviato un segnale sbagliato alle forze pro-indipendenza dell'isola. 

Taiwan, democraticamente autogovernata, respinge la rivendicazione di sovranità della Cina. 

L'agenzia di stampa statale cinese Xinhua ha dichiarato che tra le persone sanzionate dall'Ufficio cinese per gli affari di Taiwan ci sono Hsiao Bi-khim, ambasciatore di fatto di Taiwan a Washington, e Wellington Koo, segretario generale del Consiglio di sicurezza nazionale di Taiwan. 

Sono stati sanzionati anche politici del Partito Democratico Progressista, il partito politico al potere a Taiwan. 

Un portavoce dell'Ufficio Affari di Taiwan ha dichiarato che le persone sanzionate non potranno visitare la Cina, Hong Kong e Macao. Le imprese e gli investitori a loro collegati non potranno inoltre trarre profitto in Cina. 

I sette si aggiungono al premier di Taiwan Su Tseng-chang, al ministro degli Esteri Joseph Wu e allo speaker del Parlamento You Si-kun, già sanzionati in precedenza. 

L'esercito cinese ha dichiarato di aver effettuato altre esercitazioni vicino a Taiwan ieri, mentre un gruppo di legislatori statunitensi stava svolgendo una visita sull'isola rivendicata dalla Cina e ha incontrato la presidente Tsai Ing-wen, in quella che Pechino ha definito una violazione della propria sovranità. 

I cinque legislatori statunitensi, guidati dal senatore Ed Markey, sono arrivati a Taipei in visita non annunciata nella tarda serata di domenica; si tratta del secondo gruppo di alto livello che si reca in visita dopo quello del presidente della Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti Nancy Pelosi all'inizio di agosto, che ha dato il via a diversi giorni di giochi di guerra cinesi. 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

Cina
operazioni militari
PPN
Prima Pagina News
Taiwan
Usa

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU