Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Accademia Silvio D’Amico, Gianni Letta consegna i diplomi di fine corso, il futuro del teatro italiano

L'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica premia i suoi allievi migliori, e lo ha fatto anche quest’anno con una solenne cerimonia al Teatro Argentina di Roma presenti i ministri Gennaro Sangiuliano e Anna Maria Bernini.

di Pino Nano
Venerdì 25 Novembre 2022
Roma - 25 nov 2022 (Prima Pagina News)

L'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica premia i suoi allievi migliori, e lo ha fatto anche quest’anno con una solenne cerimonia al Teatro Argentina di Roma presenti i ministri Gennaro Sangiuliano e Anna Maria Bernini.

Lunedì 21 novembre presso il Teatro Argentina l’inaugurazione ufficiale dell’Anno Accademico 2022/23 e la Cerimonia dei Diplomi degli allievi dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico”. Presenti il Ministro dell’Università e della Ricerca, On. Dott.ssa Anna Maria Bernini, e il Ministro della Cultura, On. Dott. Gennaro Sangiuliano.

La cerimonia è stata l’occasione ideale per ribadire la centralità della formazione e della ricerca in ambito culturale, artistico e produttivo in Italia. In tale occasione tradizione vuole che vengano anche presentati i lavori finalisti della XVI edizione del Premio Nazionale delle Arti, sezione “arti dello spettacolo”. I premi sono stati assegnati da una giuria presieduta da Margherita Buy e composta da Galatea Ranzi e Barbara Ronchi, tutte e tre ex allieve della scuola.

Tra i premiati di questa edizione c'è un nuovo giovane regista che da oggi brilla nel firmamento del Teatro Italiano, lui è Salvatore Crucitti, i cui riferimenti culturali e teatrali, oltre a quelli classici- dice -“sono stati e saranno Carmelo Bene e Pier Paolo Pasolini”.

Tra i suoi lavori extra curriculari ricordiamo la messa in scena  di una favola greca ambientata a Staiti nell'Area Grecanica  della Calabria, grazie a una Residenza teatrale  organizzata dall'Amministrazione  Comunale  di Staiti e che ha visto coinvolti come  attori protagonisti  sia adolescenti del luogo che turisti capitati in quella zona in quel periodo per qualche settimana. Il “Corto” del giovane regista è oggi candidato in una famosa  Rassegna Teatrale  in Grecia. A Rubiera, invece, in provincia di Reggio Emilia presso la Corte Ospitale, Salvatore Crucitti è risultato vincitore di una borsa di Studio,così come anche  a Bologna, a Pescara,a  Faenza . “La Corte Ospitale- ci spiega l’artista- è uno spazio aperto e abitato, che vuole essere un generatore di processi creativi e culturali, sia per gli artisti che ospita in residenza, sia per il territorio che la circonda”..

A premiare Salvatore Crucitti è stato il Presidente dell’Accademia Gianni Letta, il quale ha poi ricordato salutando gli allievi e i premiati il ruolo storico di questa straordinaria realtà ed eccellenza italiana.

L’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica- ricorda Gianni Letta-  è stata fondata nel 1936 dallo studioso e critico teatrale Silvio d’Amico; è l’unica Istituzione statale per la formazione di attori e registi che rilascia un titolo di studio di livello universitario. È sostenuta dal Ministero della Università e della Ricerca e dal Ministero dei Beni, delle Attività Culturali e del Turismo. Poi da quest’anno, tra le 56 università Italiane in classifica, nelle valutazioni stilate nel Quacquarelli Symonds, che fornisce un’analisi comparativa delle prestazioni di 15.200 programmi universitari individuali, di 1.543 università in 88 località del mondo,come new entry c’è anche l’Accademia Nazionale di Arte Drammatica di Roma Silvio d’Amico Arti dello spettacolo, il che da l’idea del ruolo e del prestigio di questa realtà. Silvio d’Amico, ricordiamo,  fondò non soltanto l’Accademia d’Arte Drammatica, ma anche un’idea di teatro: superando il modello teatrale incentrato esclusivamente sull’arte del grande attore, introdusse l’interpretazione moderna, basata sull’armonica relazione di tutti gli elementi che contribuiscono a formare uno spettacolo. Da qui il concetto di “regia”, che l’Accademia ebbe il merito di importare nel panorama teatrale italiano. Nella vocazione dell´Accademia, da sempre sono centrali la formazione e la ricerca in ambito artistico.L´Istituzione, d´avanguardia sin dall’origine, è tuttora in continua trasformazione, aperta e pronta ad accogliere le esperienze e le ricerche espressive più diverse, nella convinzione che il confronto con poetiche e scelte stilistiche anche lontane sia un arricchimento di ogni percorso formativo. Nei suoi ottant´anni di vita, l´Accademia ha visto generazioni di artisti affermarsi nel panorama nazionale e internazionale contribuendo così al prestigio non solo del teatro ma anche del cinema italiano.

Attualmente l’Accademia è presieduta da Gianni Letta,ex Sottosegreario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri e storico direttore responsabile de Il Tempo di Roma.A diregerla è invece Francesco Manetti.

E’ sempre importante ricordarlo, tra gli attori che si sono formati all’Accademia ci sono: Anna Magnani, Vittorio Gassman, Nino Manfredi, Tino Buazzelli, Paolo Panelli, Bice Valori, Rossella Falk, Gianrico Tedeschi, Glauco Mauri, Monica Vitti, Ilaria Occhini, Gian Maria Volontè, Umberto Orsini, Roberto Herlitzka, Carlo Cecchi, Giancarlo Giannini, Michele Placido, Remo Girone, Anna Marchesini, Sergio Castellitto, Margaret Mazzantini, Sergio Rubini, Massimo Popolizio, Maria Paiato, Luca Zingaretti, Margherita Buy, Sabina Guzzanti, Alessio Boni, Luigi Lo Cascio, Fabrizio Gifuni, Pierfrancesco Favino, Claudio Gioè, Lino Guanciale, Francesco Montanari, Francesco Scianna, Michele Riondino, Luca Marinelli, Silvia d’Amico, Lucrezia Guidone, Fabrizio Falco e Marco Palvetti.

https://www.youtube.com/watch?v=e2aIW5KB5CE

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

Accademia Silvio D'Amico
Anna Maria Bernini
diplomi
Gennaro Sangiuliano
Gianni Letta
Pino Nano
PPN
Prima Pagina News

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU