Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Il Presidente cinese Xi Jinping per la prima volta dopo due anni esce dalla Cina e vola in viaggio verso Putin

Per la prima volta, dopo la lunga pausa di due anni dovuta al Covid, il Presidente cinese fuoriesce dai confini nazionali e si mette in volo. Andrà in visita da Putin, alleato strategico appoggiato fin dall’inizio dell’invasione dell’Ucraina. 

 

di Francesco Tortora
Martedì 13 Settembre 2022
Dal nostro corrispondente a Bangkok - 13 set 2022 (Prima Pagina News)

Per la prima volta, dopo la lunga pausa di due anni dovuta al Covid, il Presidente cinese fuoriesce dai confini nazionali e si mette in volo. Andrà in visita da Putin, alleato strategico appoggiato fin dall’inizio dell’invasione dell’Ucraina. 

 

Questa settimana Xi Jinping lascerà la Cina per la prima volta in più di due anni per un viaggio in Asia centrale, dove incontrerà Vladimir Putin, appena un mese prima che Xi sia pronto a consolidare il suo posto di leader cinese più potente dopo Mao Zedong. 

Il viaggio, il suo primo all'estero dall'inizio della pandemia COVID-19, dimostra quanto Xi sia sicuro della sua presa sul potere in Cina e quanto sia diventata pericolosa la situazione globale: Il confronto della Russia con l'Occidente sull'Ucraina, la crisi di Taiwan e l'economia globale in affanno. 

Secondo quanto dichiarato dal Kazakistan e dal Cremlino, Xi si recherà in visita di Stato in Kazakistan mercoledì 14 settembre e poi incontrerà Putin al vertice dell'Organizzazione per la Cooperazione di Shanghai nell'antica città della Via della Seta, Samarcanda, in Uzbekistan. 

L'assistente di Putin per la politica estera, Yuri Ushakov, ha dichiarato ai giornalisti la scorsa settimana che Putin avrebbe incontrato Xi al vertice. Il Cremlino ha rifiutato di fornire dettagli sulla sostanza dei colloqui. La Cina non ha ancora confermato i piani di viaggio di Xi. 

L'incontro darà al Presidente Xi l'opportunità di sottolineare il suo potere, mentre Putin potrà dimostrare l'inclinazione della Russia verso l'Asia; entrambi i leader potranno mostrare la loro opposizione agli Stati Uniti proprio mentre l'Occidente cerca di punire la Russia per la guerra in Ucraina. 

La settimana scorsa la Russia ha subito la peggiore sconfitta della guerra, abbandonando il suo principale bastione nel nord-est dell'Ucraina. 

L'approfondimento della partnership "senza limiti" tra la superpotenza cinese in ascesa e il titano delle risorse naturali russo è uno degli sviluppi geopolitici più intriganti degli ultimi anni, che l'Occidente osserva con ansia. 

Un tempo partner anziano nella gerarchia comunista globale, la Russia, dopo il crollo dell'Unione Sovietica nel 1991, è ora considerata un partner minore di una Cina comunista risorgente, che si prevede supererà gli Stati Uniti come maggiore economia mondiale nel prossimo decennio. 

Sebbene le contraddizioni storiche abbondino nella partnership, non c'è alcun segno che Xi sia pronto ad abbandonare il suo sostegno a Putin nel più serio confronto della Russia con l'Occidente dall'apice della Guerra Fredda. 

Al contrario, i due leader 69enni stanno approfondendo i legami. Il commercio tra Russia e Cina è aumentato di quasi un terzo nei primi 7 mesi del 2022. 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

incontro
PPN
Prima Pagina News
Vladimir Putin
Xi Jinping

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU