Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Sri Lanka: esteso lo stato di emergenza, si arrestano i leader dei movimenti di protesta

Il Presidente ad interim Ranil Wickremesinghe ha dichiarato lo stato di emergenza e ha promesso una linea dura contro i "facinorosi".

di Francesco Tortora
Giovedì 28 Luglio 2022
Dal nostro corrispondente a Bangkok - 28 lug 2022 (Prima Pagina News)

Il Presidente ad interim Ranil Wickremesinghe ha dichiarato lo stato di emergenza e ha promesso una linea dura contro i "facinorosi".

La Polizia conferma che due attivisti che hanno contribuito a guidare le manifestazioni di massa che hanno rovesciato il presidente dello Sri Lanka sono stati arrestati ieri, mentre il Parlamento ha esteso le dure leggi di emergenza imposte per ripristinare l'ordine. 

Gotabaya Rajapaksa è stato costretto a fuggire quando decine di migliaia di manifestanti, incattiviti dalla crisi economica senza precedenti della nazione insulare, hanno preso d'assalto la sua residenza nella capitale Colombo. 

In seguito è volato a Singapore e ha rassegnato le dimissioni, mentre il suo successore Ranil Wickremesinghe ha dichiarato lo stato di emergenza e ha promesso una linea dura contro i "facinorosi". 

La polizia ha dichiarato, in due distinte dichiarazioni ufficiali nella data di ieri, di aver arrestato gli attivisti Kusal Sandaruwan e Weranga Pushpika con l'accusa di assembramento illegale. 

Dopo la fuga di Rajapaksa, Sandaruwan è stato visto in un filmato sui social media mentre contava una grande quantità di banconote trovate nella casa del presidente. 

La polizia ha anche rilasciato le foto di 14 sospetti ricercati in relazione a un attacco incendiario alla casa di Wickremesinghe, lo stesso giorno in cui l'ufficio e la residenza del presidente sono stati invasi. 

Gli arresti dei due attivisti arrivano un giorno dopo che il leader studentesco Dhaniz Ali è stato arrestato mentre si imbarcava su un volo diretto a Dubai all'aeroporto principale del Paese. 

La polizia ha dichiarato che c'era un mandato di arresto in relazione a un caso giudiziario, senza fornire ulteriori dettagli. 

I parlamentari hanno anche votato ieri per formalizzare lo stato di emergenza imposto da Wickremesinghe fino a metà agosto. 

L'ordinanza di emergenza, che autorizza le truppe ad arrestare e detenere i sospetti per lunghi periodi, sarebbe scaduta mercoledì se non fosse stata ratificata dal Parlamento. 

La scorsa settimana la polizia ha demolito il principale campo di protesta antigovernativo della capitale in un assalto all'alba che ha messo in allarme diplomatici stranieri e gruppi per i diritti. 

La rabbia dell'opinione pubblica è rimasta a fuoco lento per mesi in Sri Lanka, prima della grande manifestazione del 9 luglio che ha posto fine al governo di Rajapaksa. 

Rajapaksa è stato accusato di aver gestito male le finanze del Paese e di aver mandato l'economia in tilt dopo che il Paese aveva esaurito la valuta estera necessaria per importare beni vitali. 

I 22 milioni di abitanti dello Sri Lanka hanno sopportato mesi di lunghi blackout, inflazione record e carenza di cibo, carburante e benzina. 

I manifestanti hanno anche chiesto le dimissioni di Wickremesinghe, accusandolo di proteggere il clan Rajapaksa, che ha dominato la politica dello Sri Lanka per gran parte degli ultimi due decenni. 

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

emergenza
PPN
Prima Pagina News
proteste
Sri Lanka

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU