Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Thailandia: attivista condannata per offese alla Regina commesse nel 2020
Durante una manifestazione si era vestita come la Regina, atto che un tribunale ha ritenuto fosse offensivo nei confronti dell’immagine e della dignità della Famiglia Reale.
di Francesco Tortora
Giovedì 15 Settembre 2022
Dal nostro corrispondente a Bangkok - 15 set 2022 (Prima Pagina News)
Durante una manifestazione si era vestita come la Regina, atto che un tribunale ha ritenuto fosse offensivo nei confronti dell’immagine e della dignità della Famiglia Reale.

Lunedì un tribunale thailandese ha condannato un'attivista politica a due anni di carcere per aver insultato la monarchia, come ha dichiarato il suo avvocato, dopo che l'attivista era stata giudicata per essersi vestita come la regina Suthida durante una protesta di strada, atto che, secondo il tribunale, avrebbe deriso la famiglia reale. 

In Thailandia è un reato diffamare o insultare il Re, la Regina, l'erede o il reggente, con pene fino a 15 anni di carcere in base a quelle che sono tra le leggi più severe al mondo sulla "lesa maestà". 

Jatuporn "New" Saeoueng, 25 anni, è stata giudicata colpevole di aver intenzionalmente deriso la Monarchia con le sue azioni durante una protesta di strada a Bangkok nel 2020, secondo quanto dichiarato dal suo avvocato Krisadang Nutcharat. 

Secondo il gruppo di assistenza legale Thai Lawyers for Human Rights, che segue e conserva traccia di questi casi, utilizzando i registri della polizia e dei tribunali, è una degli almeno 210 attivisti che sono stati accusati di insulto reale negli ultimi due anni, in relazione alle proteste che chiedono una riforma della potente monarchia.  

Il monarca regnante, il re Maha Vajiralongkorn, nel novembre 2020 ha dichiarato, alla domanda del canale britannico Channel 4 News sui manifestanti: "Li amiamo tutti allo stesso modo". 

Nell'ottobre 2020 Jaturporn ha sfilato sul tappeto rosso della protesta indossando un tradizionale abito di seta rosa all'ombra di un ombrello tenuto da un addetto, mentre i manifestanti si sono seduti a terra, come richiesto dalla cultura tradizionale thailandese in presenza dei reali. 

Molti hanno interpretato la sua manifestazione di protesta come un ritratto della regina, che il re Vajiralongkorn, tre volte divorziato, ha sposato pochi giorni prima dell'incoronazione ufficiale del 2019. 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

attivista
condanna
offese
PPN
Prima Pagina News
Regina Suthida
Thailandia

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU