Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Festival delle Torri 2022. La giornalista di Rai News Josephine Alessio Ambasciatrice nel Mondo.

Algeria, Cile, Messico e Spagna i gruppi che porteranno la pace sul palco attraverso musica e danze di vario genere.

(Prima Pagina News)
Martedì 26 Luglio 2022
Roma - 26 lug 2022 (Prima Pagina News)

Algeria, Cile, Messico e Spagna i gruppi che porteranno la pace sul palco attraverso musica e danze di vario genere.

Saranno quattro le serate del XXXI FESTIVAL DELLE TORRI 2022, che dopo due anni di assenza per la pandemia, ritorna a Vietri sul Mare con 2 serate (4-5 agosto) e a Cava de’ Tirreni per quella finale (6 agosto). Anche quest’anno sono stati nominati dal Comitato Festival dell'Ente Educativo Storico-Culturale Sbandieratori Cavensi gli Ambasciatori per la diffusione della Pace nel mondo, dell'Arte, della Musica, della Cultura e nel Sociale. I motivi sono stati collegati alla crisi pandemica che ha individuato nel giornalismo, nello sport, nella musica e nella medicina le nuove fondamenta sulle quali è resistita la nostra vita da “reclusi” e dalle quali è ripartita.

Pertanto le nomine di Ambasciatore di Pace nel mondo sono state assegnate:- per il GIORNALISMO :a JOSEPHINE ALESSIO RAINEWS 24 e FABRIZIO FAILLA RAI SPORT, - per la MUSICA: a JULIAN OLIVER MAZZARIELLO;- per la MEDICINA ed il VOLONTARIATO: a EMERGENCY. Altri premi speciali “Torre della Pace" saranno consegnati ad ANTONELLO DE ROSA (regista teatrale) -a ELENA TEMPESTINI (giornalista storica) -a AUTILIA AVAGLIANO (scrittrice) – e a FRANCESCA COLOMBO (sociologa).

Il FESTIVAL DELLE TORRI è giunto alla sua 31^ edizione e quella di quest’anno sarà all’insegna della “Di-versità“e vedrà salire sul palco gruppi folcloristici provenienti dai continenti più disparati, come sempre, ponendo al centro dei suoi obiettivi i valori fondanti della Pace. L’organizzazione è del Comitato Permanente Organizzazione “Festival delle Torri”, settore dell’Ente Educativo Storico-Culturale “Sbandieratori Cavensi” - Citta’ di Cava de’ Tirreni.

I due organismi aderiscono alla sezione nazionale italiana del CIOFF® (Conseil International des Organisations de Festivals de Folklore et d’ArtsTraditionnels), organizzazione non governativa, partner ufficiale dell'UNESCO accreditata presso il Comitato per la salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale, presente in 120 Paesi del mondo.

Il Festival delle Torri si svolge ogni anno in osservanza della Convenzione UNESCO per la Protezione e la Promozione della Diversità delle Espressioni Culturali, approvata il 20 ottobre 2005 dalla XXIII Conferenza Generale dell’UNESCO e ratificata dall’Italia con legge n. 19 del 19 febbraio 2007. La rassegna promuove la consapevolezza del valore delle diversità culturali, favorisce l'incontro tra le diverse tradizioni folkloristiche e pone al vertice la considerazione dei princìpi e delle espressioni di dialogo fra popoli.

Il Festival delle Torri ogni anno è dedicato ad uno o più Obiettivi Sostenibili dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, che sono 17 e ricordati in sequenza:  1- Porre fine ad ogni forma di povertà nel mondo; 2- Azzerare la fame, realizzare la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere l’agricoltura sostenibile;3- Garantire le condizioni di salute e il benessere per tutti a tutte le età;4- Offrire un’educazione di qualità, inclusiva e paritaria e promuovere le opportunità di apprendimento durante la vita per tutti;5- Realizzare l’uguaglianza di genere e migliorare le condizioni di vita delle donne;6- Garantire la disponibilità e la gestione sostenibile di acqua e condizioni igieniche per tutti;7- Assicurare l’accesso all'energia pulita, a buon mercato e sostenibile per tutti;8- Promuovere una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, la piena e produttiva occupazione e un lavoro decoroso per tutti;9- Costruire infrastrutture resistenti, promuovere l’industrializzazione sostenibile e inclusiva e favorire l’innovazione; 10- Riduzione delle disuguaglianze tra i Paesi;11- Rendere le città e le comunità sicure, inclusive, resistenti e sostenibili;12- Garantire modelli di consumo e produzione sostenibili;13- Fare un’azione urgente per combattere il cambiamento climatico e il suo impatto;14- Salvaguardare gli oceani, i mari e le risorse marine per un loro sviluppo sostenibile;15- Proteggere, ristabilire e promuovere l’uso sostenibile degli ecosistemi terrestri, la gestione sostenibile delle foreste, combattere la desertificazione, fermare e rovesciare la degradazione del territorio e arrestare la perdita della biodiversità;16- Promuovere società pacifiche e inclusive per lo sviluppo sostenibile, garantire a tutti l’accesso alla giustizia, realizzare istituzioni effettive, responsabili e inclusive a tutti i livelli;17- Rinforzare i significati dell’attuazione e rivitalizzare le collaborazioni globali per lo sviluppo sostenibile

I premi consistenti in una" Torre della Pace” in ceramica vietrese sono stati realizzati dall’artista vietrese Claudio Cuccurullo in arte KLAUS.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

Festival delle Torri 2022
Josephine Alessio
PPN
Prima Pagina News
Rai News 24

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU