Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Mattarella, Quirinale: “No al bis, Draghi in pole position”
Irritazione del Quirinale per l'ipotesi di conferire un secondo mandato all'attuale Capo di Stato.
(Prima Pagina News)
Sabato 04 Dicembre 2021
Roma - 04 dic 2021 (Prima Pagina News)
Irritazione del Quirinale per l'ipotesi di conferire un secondo mandato all'attuale Capo di Stato.
Filtra grande irritazione da parte del Quirinale sulla possibilità di un secondo mandato per Mattarella. Il presidente della Repubblica è fermo sulle sue posizioni: nessuna possibilità di un bis dopo la scadenza del 3 febbraio. Ancora più fastidio sembra abbia provocato la proposto di legge della modifica della Costituzione, firmata dal senatore Pd Zanda, per l’abolizione del semestre bianco e della rielezione. Che qualche commentatore interpreta – nella tempistica – come tattica per far cambiare idea a Mattarella e tenere Draghi al governo. Per poi nel 2023, a scadenza naturale della legislatura, ritornare al voto e dare seguito alla volontà del capo dello Stato di stroncare la prassi della rielezione. Appunto con la legge Zanda approvata. Sulla scia dei suoi predecessori Segni e Leone.

I partiti nel frattempo si confrontano sulla legge di bilancio. E provano a rimandare la discussione per il Quirinale a gennaio. La certezza è che nessuno dei due schieramenti, centrodestra e centrosinistra, hanno i numeri per eleggere il presidente della Repubblica in autonomia neanche dal quarto scrutinio. A meno che qualche battitore libero non si allinei all’ultimo minuto alla coalizione guidata da Berlusconi, Meloni e Salvini. Che ha sulla carta più numeri rispetto a quella di Pd e 5Stelle. Osservati speciali i renziani e gli scontenti grillini. Draghi resta dunque in pole position.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

elezione
irritazione
partiti
PPN
Prima Pagina News
Quirinale
rielezione
Sergio Mattarella

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU