Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Migranti, Polonia: “Consapevoli uso profughi da parte Bielorussia”
La dichiarazione di Varsavia.
(Prima Pagina News)
Mercoledì 13 Ottobre 2021
Roma - 13 ott 2021 (Prima Pagina News)
La dichiarazione di Varsavia.
L'Unione Europea e i paesi occidentali sono pienamente consapevoli dell'uso strumentale degli immigrati da parte della Bielorussia. Già il 30 luglio l'UE ha rilasciato una dichiarazione che stigmatizza le azioni di Alexander Lukashenko che utilizza l'immigrazione per attaccare l'Europa; Bruxelles ha annunciato che "l'Ue è determinata ad affrontare l'immigrazione irregolare per proteggere le sue frontiere esterne e coloro che non hanno il diritto di risiedere nell'Ue dovrebbero essere espulsi".

Alla riunione dei ministri degli esteri all'inizio di settembre è stata nuovamente approvata la posizione polacca sulla crisi migratoria al confine con la Bielorussia. Cerchiamo di tenere informati i nostri partner e le istituzioni competenti dell'UE (e altre) sulla situazione alla frontiera e sulle nostre attività. Ad esempio, il 30 settembre, il ministro dell'interno Mariusz Kamiński ha incontrato il commissario Ylva Johansson, mentre il 4 ottobre il direttore esecutivo di Frontex ha visitato il confine insieme al vice ministro dell'interno e dell'amministrazione, Bartosz Grodecki, mentre una delegazione della direzione generale degli affari interni della Commissione Europea era a Varsavia. La Polonia ha anche avviato i colloqui con i paesi del Medio Oriente e del Nord Africa per fermare l'afflusso di migranti. Nell'ambito di queste attività, il ministro degli esteri Zbigniew Rau ha inviato lettere personali ai suoi omologhi nei paesi della regione.

Dal 9 ottobre - in accordo con le linee guida dell'Iraqi Civil Aviation Authority - tutti i voli dall'Iraq alla Bielorussia, compresi quelli delle compagnie aeree irachene e del Qatar, sono stati sospesi. Per i cittadini iracheni saranno operati solo i voli di ritorno dalla Bielorussia. Alla fine di agosto, la Polonia era pronta a inviare un convoglio con aiuti umanitari per i migranti vicino a Usnarz Górny in Bielorussia, ma per due volte alla parte polacca è stato negato il permesso di entrare in Bielorussia.

Il 5 ottobre la Polonia ha rilanciato la sua offerta, che purtroppo è stata anch'essa respinta.

Lo dichiara, in una nota, l' ambasciata polacca a Roma.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

migranti
Polonia
PPN
Prima Pagina News

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU