Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
+++ Baghdad: attaccata Green Zone. Usa: “Iran colpevole, ma non risponderemo” +++
Washington apre al dialogo con Teheran e Israele va su tutte le furie.
(Prima Pagina News)
Lunedì 22 Febbraio 2021
Roma - 22 feb 2021 (Prima Pagina News)
Washington apre al dialogo con Teheran e Israele va su tutte le furie.
Una raffica di razzi ha colpito, nelle ultime ore, la Zona verde di Baghdad che ospita le sedi diplomatiche di molti Paesi. "La coalizione anti – Isis, a guida Usa, non riporta danni o feriti", ha detto il portavoce Wayne Marotto. Quello del dipartimento di Stato americano, Ned Price, ha riferito intanto che dietro questi attacchi, nella capitale irachena, c’è l’Iran. Ha promesso però che Washington non risponderà per evitare un’ escalation nell'area e la destabilizzazione della nazione dell’Eufrate.

Viene vista con preoccupazione nel frattempo l’ intesa, raggiunta ieri tra l’Agenzia internazionale per l’energia atomica dell’ Onu e la nazione dei Pasdaran, in merito alla possibilità per gli ispettori di ottenere l’accesso alle immagini girate dalle telecamere che controllano determinati siti. Se la Casa Bianca revocherà però le sanzioni nei prossimi tre mesi, le informazioni riportate verranno di nuovo condivise, altrimenti saranno distrutte. I controlli comunque non saranno interrotti e dureranno per i prossimi novanta giorni.

Il progetto è stato bocciato sia dal parlamento di Teheran, controllato dalle forze conservatrici, ma anche da Israele. Il premier Benjamin Netanyahu non vede di buon occhio, tuttavia in particolare, la disponibilità di Washington ad un reingresso nell’ accordo internazionale sul nucleare sottoscritto, con la Repubblica Islamica, nel 2015. Il leader di Gerusalemme ha ribadito, dopo una riunione con i principali collaboratori durata circa tre ore, che la sua posizione è rimasta invariata.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

green zone
Iran,
iraq
PPN
Prima Pagina News
Stati Uniti d'America

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU