Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Al Festival del cinema di Venezia 2021 arriva “Spencer”
“Una fiaba tratta da una tragedia vera”
di Chiara Liguori
Sabato 04 Settembre 2021
Roma - 04 set 2021 (Prima Pagina News)
“Una fiaba tratta da una tragedia vera”

Proprio in questi giorni e fino all’11 settembre, si sta svolgendo la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, organizzata dalla Biennale di Venezia e diretta da Alberto Barbera; la Mostra è riconosciuta ufficialmente dalla FIAPF (Federazione Internazionale delle Associazioni di Produttori Cinematografici) e vuole favorire la conoscenza e la diffusione del cinema internazionale in tutte le sue forme di arte, di spettacolo e di industria.

La Mostra organizza inoltre retrospettive e omaggi a personalità di rilievo, come contributo a una migliore conoscenza della storia del cinema.

E risale a ieri la presentazione in anteprima di “Spencer”   un film che ingloba nella sua struttura l'emotività della sua protagonista,Lady Diana, indugiando in quegli occhi perennemente pieni di lacrime di una donna che non si è mai sentita amata da nessuno.

Spencer vuole essere un viaggio introspettivo veloce ma profondo. Pablo Larraín ci è riuscito, ha avuto la sensibilità di catturare la vera essenza di Diana Spencer senza ricorrere a nessun tipo di retorica. Larraìn non racconta, ma mostra l'animo di Diana raccontandolo nella sua quotidianità, in quei momenti di vita apparentemente insignificanti ma che rendono le persone ciò che sono;

e Kristen Stewart brilla nella rappresentazione delle emozioni di questa donna. È  comunicativa, credibile, diventa la principessa del popolo, appropriandosi della sua tristezza ed è in grado di parlare al cuore del pubblico con quell'arrendevole sguardo perso nel vuoto che accompagna il suo volto in tutto il film.

 “Siamo tutti cresciuti sapendo cos’è una favola, ma Diana Spencer ne ha cambiato il paradigma e ha ridefinito le icone idealizzate della cultura pop, per sempre. Questa è la storia di una principessa che ha deciso di non diventare regina, ma ha scelto di costruirsi da sola la propria identità. È una favola al contrario.

Sono sempre rimasto molto sorpreso dalla sua decisione e ho sempre pensato che deve essere stata molto dura da prendere. Questo è il cuore del film. Volevo approfondire il processo alla base delle scelte di Diana, mentre oscilla tra dubbio e determinazione, scegliendo, infine, la libertà. È stata una decisione che ha definito la sua eredità: un lascito di onestà e umanità che rimane ineguagliato”

Con queste parole, il cineasta cileno, commenta alla Biennale la presentazione del suo capolavoro(che tale si prospetta).

 “Girando #Spencer ho percepito quanto Diana si sentisse un’outsider. Io posso commettere degli errori, mentre lei non ne aveva la possibilità perché doveva rappresentare un ideale e mantenere unita una nazione.” Invece queste sono le parole della protagonista, a detta di molti, una delle papabili candidate all’Oscar.

 E allora non ci resta che attendere l’uscita nelle sale di “Spencer” per poterne assaporare tutte le sue sfumature ed intensità.

 


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

Festival del cinema di Venezia
Lady Diana
PPN
Prima Pagina News
Spencer

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU