Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Calcio, Sarri (Lazio): "L'Europa League è più cattiva rispetto alla Champions"
"Il nostro primo target è il passaggio del turno, magari da primi del giro. Le mie frasi sugli arbitri? Devo difendere la mia società, i miei giocatori e tutto il popolo laziale. Lo rifarei tutta la vita".
(Prima Pagina News)
Mercoledì 07 Settembre 2022
Roma - 07 set 2022 (Prima Pagina News)
"Il nostro primo target è il passaggio del turno, magari da primi del giro. Le mie frasi sugli arbitri? Devo difendere la mia società, i miei giocatori e tutto il popolo laziale. Lo rifarei tutta la vita".
L'Europa League è "più cattiva rispetto alla Champions", specialmente quest'anno, "in cui si giocheranno anche quattro partite in un mese". Parola dell'allenatore della Lazio, Maurizio Sarri, che in conferenza stampa ha presentato la partita di domani in cui i biancocelesti esordiranno nel torneo continentale all'Olimpico contro gli olandesi del Feyenoord.

"Il nostro primo target è il passaggio del turno, magari da primi del giro per evitare i playoff, particolarmente insidiosi", ha detto Sarri. Per quanto riguarda i calciatori, per Sarri bisogna fare turnover, perchè "adesso la necessità di qualche ricambio diventa più impellente, magari cambierò qualcosa". Il tecnico, inoltre, ha speso buone parole per Cancelleri, definendolo un "ragazzo con gamba eccezionale, ha accelerazioni forti. Se si cala nel ruolo, può far bene anche da attaccante", e per Cataldi, che sta maturando molto: "Nel calcio alcuni giocatori hanno una maturazione più lenta. Lui poi gioca in un ruolo che richiede 30-40 partite di fila per fare bene".

Interpellato sull'inchiesta avviata dalla Procura della Figc per le frasi sugli arbitri dopo il match di Campionato contro il Napoli, ha replicato: "L'apertura di un fascicolo della Procura federale dopo le mie frasi sugli arbitri? Quello che è successo in queste partite lo hanno visto tutti: io da responsabile non ho solo il diritto, ma l'obbligo di difendere la mia società, i miei giocatori e tutto il popolo laziale. Lo rifarei tutta la vita". "Il mio avvocato - ha ironizzato - potrebbe avere molto lavoro quest'anno. Adesso però pensiamo all'Europa".

A proposito del Feyenoord, Sarri ha detto che è "una buona squadra, con qualità non tipiche del Nord Europa, grande palleggio e tre trequartisti mancini di ottimo livello".

Alla conferenza stampa ha preso parte anche il 'sergente' Sergej Milinkovic-Savic: l'Europa League, ha detto, è un buon modo "per mostrare la Lazio fuori dall'Italia, siamo carichi". La sua estate è stata uguale alle altre - "Parlavate sempre di me, ogni giorno avevo un'altra squadra...", ha scherzato con i cronisti - e si sente in buone condizioni fisiche: "Ho riposato e mi sono allenato bene. Abbiamo tanti giovani che ci daranno una mano".

Per il 'sergente', quella di domani sarà la partita numero 300 in maglia biancoceleste, ma non dà certezze a chi ha chiesto se il prossimo anno dovesse gareggiare in Champions con gli Aquilotti: "E' dura guardare così lontano per un calciatore. Io ho giocato la Champions con la Lazio un anno solo: pensavo di più, volevo di più. Credo che quest'anno possiamo tornarci. Io capitano nei prossimi sette anni? Finché Ciro è qua, il capitano è lui".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

arbitri
Europa League
Lazio-Feyenoord
Maurizio Sarri
Milinkovic Savic
PPN
Prima Pagina News

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU