Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Milan, Pioli: "Non dobbiamo cambiare la nostra mentalità, daremo tutto"
"La squadra sta bene. Ante Rebic sarà convocato. Origi sta meglio ma non sarà con noi in questa trasferta. Giroud? E’ un campione in tutto".
(Prima Pagina News)
Venerdì 30 Settembre 2022
Milano - 30 set 2022 (Prima Pagina News)
"La squadra sta bene. Ante Rebic sarà convocato. Origi sta meglio ma non sarà con noi in questa trasferta. Giroud? E’ un campione in tutto".
Nessuna distrazione è possibile. La sconfitta riportata contro il Napoli deve essere immediatamente cancellata, conquistando tre punti nel match contro l'Empoli, in programma domani, e riuscire a procedere per scalare la classifica nel “troncone di campionato” che si concludera con lo stop per i Mondiali del Qatar di novembre.

E' questa la posizione del tecnico del Milan, Stefano Pioli.

“Giocheremo 12 partite in 44 giorni. Sono tanti impegni ma non dobbiamo cambiare la nostra mentalità. Non mi piace parlare di gestione di risorse ed energie. Dobbiamo dare sempre tutto. Così abbiamo fatto finora e così dobbiamo continuare a fare. Fra ieri e oggi ho visto intensità, ritmo e qualità. La squadra sta bene. Ante Rebic sarà convocato. Origi sta meglio ma non sarà con noi in questa trasferta. Giroud? E’ un campione in tutto: sul campo e fuori dal campo. Sta bene e ha grande entusiasmo”, ha detto l'allenatore durante la conferenza stampa.

“Le assenze? Siamo un gruppo coeso e forte. Non mi preoccupo per i forfait di Maignan e di Theo Hernandez. Abbiamo giocatori forti per rimpiazzare tutti. L’importante è essere compatti. Noi giochiamo sempre per vincere. Veniamo da una sconfitta e vogliamo ripartire subito col piede giusto. Affrontiamo un avversario temibile ma vogliamo i tre punti. Il sistema difensivo funziona, è mancata solo, in alcune occasioni, un pò di concentrazione”, ha proseguito.

“Dobbiamo riprendere a correre velocemente. Questo troncone di campionato sarà molto importante, al fine di ritrovarci a gennaio nella migliore posizione di classifica possibile. Pobega è un giocatore importante per noi: sta crescendo parecchio. Rebic è un calciatore forte, che ci dà fisicità e profondità. Per Empoli è con noi, ripeto, ma ancora non è al meglio. De Ketelaere sta continuando a crescere. Diventerà sicuramente un campione: deve continuare a lavorare come sta facendo. Domani - ha concluso Pioli - schiererò la migliore formazione possibile ma ancora non ho preso alcune decisioni”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

Empoli-Milan
PPN
Prima Pagina News
Stefano Pioli

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU