Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Covid, De Masi: “Media generano confusione”
Intervista a Radio Cusano Campus.
(Prima Pagina News)
Domenica 11 Aprile 2021
Roma - 11 apr 2021 (Prima Pagina News)
Intervista a Radio Cusano Campus.
“Credo che quando usciremo da questo tunnel noi avremo la possibilità di analizzare come si sono comportati tutti i soggetti sociali: il governo, i partiti, le imprese, i media. Io credo che alla fine, con un’analisi seria del contenuto, i soggetti che usciranno peggio di tutti saranno i media. Studio i media da anni, trovo che il comportamento dei media sia stato vergognoso. Fino alla caduta del governo Conte 2 si è detto che eravamo in ritardo per la presentazione del Recovery Plan e addirittura ho sentito dire da due giornaliste famose che era stato bocciato dall’Europa. Se il limite è il 30 aprile non si è capito perché bisognava presentarlo a gennaio. Ora nell’ultimo mese avete mai sentito qualcuno dire che siamo in ritardo? Conte diceva che era inutile prendere il Mes e tutti a dire che era un follia, Draghi ha detto: quei soldi sono inutili, punto e si è azzittito tutto il pollaio dei media. Il Recovery che presenterà Draghi sarà né più né meno quello fatto da Conte, con qualche ritocco fatto in questi mesi. I media in questo momento dovrebbero avere un ottimo virologo al quale fare domande e avere da lui delle risposte, c’è poco da discutere, qui si fa solo confusione”.

Lo dichiara in un’ intervista il sociologo Domenico De Masi in un’ intervista a Radio Cusano Campus.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

#covid19
Domenico De Masi
PPN
Prima Pagina News

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU