Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Genova: fastidio per un litigio, 63enne uccide un 41enne con una freccia
L'omicidio è avvenuto questo pomeriggio nel centro storico. L'uomo è stato portato in gravissime condizioni all'Ospedale San Martino, dove è morto.
(Prima Pagina News)
Mercoledì 02 Novembre 2022
Genova - 02 nov 2022 (Prima Pagina News)
L'omicidio è avvenuto questo pomeriggio nel centro storico. L'uomo è stato portato in gravissime condizioni all'Ospedale San Martino, dove è morto.
Un uomo di 63 anni, Evaristo Scalco, è stato tratto in arresto dai Carabinieri con l'accusa di omicidio per aver ucciso con una freccia un uomo di 41anni originario del Perù, Romero Miranda Alfredo Javier, nel centro storico di Genova.

La freccia è stata tirata con una balestra dalla finestra dell'abitazione del 63enne. Javier è stato portato in gravi condizioni all'Ospedale San Martino di Genova, dove è stato sottoposto a un trapianto di fegato ed è, poi, deceduto.

Ai Carabinieri, sopraggiunti sul posto insieme con il 118 e un'automedica, Scalco ha riferito di aver colpito il 41enne perchè infastidito da quest'ultimo, che stava litigando con un suo connazionale. Arrivato al limite della sopportazione, l'uomo si è affacciato alla finestra, ha preso la balestra e ha fatto scoccare la freccia contro il 41enne, per poi scendere in strada per tentare di estrarre il dardo dal corpo, dopo che questo si è spezzato.

I Carabinieri hanno perquisito l'abitazione del 63enne, dove sono stati rinvenuti 3 archi e 30 frecce, tutte costruite dall'uomo. All'Arma, Scalco, originario del Varesotto e artigiano di professione, ha anche detto che aveva chiesto più volte ai due uomini di porre fine alle urla, ma i due hanno risposto con insulti, e avrebbero anche scagliato oggetti contro la sua finestra. Scalco, quindi, ha minacciato di imbracciare l'arco soltanto per spaventarli, ma loro hanno continuato a minacciarlo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

arresto
Genova
lite
omicidio
PPN
Prima Pagina News

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU