Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Lanciano (Ch): massacra di pugni 23enne, in manette 15enne
Il ragazzo, già noto alle Forze dell'Ordine, è stato trasferito in un centro di accoglienza. E' accusato di lesioni personali.
(Prima Pagina News)
Venerdì 22 Aprile 2022
L'Aquila - 22 apr 2022 (Prima Pagina News)
Il ragazzo, già noto alle Forze dell'Ordine, è stato trasferito in un centro di accoglienza. E' accusato di lesioni personali.
Un ragazzo di 15 anni di etnia rom, noto alle Forze dell'Ordine, è stato arrestato a Lanciano dai Carabinieri, su coordinamento del tenente colonnello Vincenzo Orlando, con l'accusa di lesioni personali.

Il 4 marzo scorso, il ragazzo aveva massacrato di pugni un 23enne, rompendogli la mandibola e causandogli la perdita di alcuni denti. Secondo le indagini, il ragazzo è stato aggredito per futili motivi.

L'aggressione è stata immortalata dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza del bar. Il 15enne ha aggredito il 23enne insieme con altri due ragazzi, indagati a piede libero, per i quali è stato richiesto il Daspo Willy.

Per il 15enne, il gip del tribunale dei minori dell'Aquila ha disposto il trasferimento in un centro di accoglienza per minori. Riconoscendo l'azione criminale effettuata dai tre in concorso, il gip ha ravvisato una "spiccata gravità dell'azione criminosa posta in essere dal minorenne, che per le modalità esecutive delinea una particolare pericolosità sociale dello stesso", perchè nonostante l'età, il minorenne "non esita a fare ricorso ad atti di ingiustificata violenza per futili motivi", e ha evidenziato "la forte capacità intimidatoria espressa, coerente con contesti subculturali di tipo criminale".

Il 23enne è stato dichiarato guaribile in 40 giorni, e ha subito l'indebolimento permanente della mandibola.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

15enne
arresto
Lanciano
Pestaggio
PPN
Prima Pagina News

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU