Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Liliana Resinovich, il fratello: "Sebastiano e il figlio chiedevano continuamente soldi"
Secondo quanto emerge dal memoriale di Sergio Resinovich, il figlio di Sebastiano Visintin chiedeva soldi al padre per affitto, bollette e viaggi.
(Prima Pagina News)
Lunedì 14 Febbraio 2022
Trieste - 14 feb 2022 (Prima Pagina News)
Secondo quanto emerge dal memoriale di Sergio Resinovich, il figlio di Sebastiano Visintin chiedeva soldi al padre per affitto, bollette e viaggi.
E' sempre più plausibile l'ipotesi che Liliana Resinovich sia stata uccisa per motivi economici. A rendere esplicita l'ipotesi, in un memoriale inviato alla Procura, è il fratello della donna, Sergio, che non lancia alcuna accusa diretta, ma allude al figlio di Sebastiano Visintin, Piergiorgio, che chiedeva sempre soldi al padre, il quale rivolgeva le richieste alla moglie, che provvedeva al pagamento delle bollette, dell'affitto e anche dei viaggi del giovane.

Sergio Resinovich non è l'unico a credere che la sorella sia stata uccisa per ragioni economiche e a dare la colpa al marito: subito dopo la scomparsa di Liliana, infatti, una sua cugina aveva suggerito di seguire la pista dei soldi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

Liliana Resinovich
memoriale
Piergiorgio Visintin
PPN
Prima Pagina News
Procura di Trieste
richieste di denaro
Sebastiano Visintin
Sergio Resinovich

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU