Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Mottarone, zio Eitan: famiglia Peleg lo detiene come soldati israeliani in prigione Hamas
"La famiglia si rifiuta di dire dove si trova, lo nascondono in una specie di buco".
(Prima Pagina News)
Martedì 14 Settembre 2021
Pavia - 14 set 2021 (Prima Pagina News)
"La famiglia si rifiuta di dire dove si trova, lo nascondono in una specie di buco".
"La famiglia Peleg detiene Eitan come i soldati dell’IDF sono tenuti prigionieri nella prigione di Hamas". E' quanto ha detto in un'intervista a N12 Or Nirko, marito di Aya Biran e zio del piccolo Eitan, unico sopravvissuto alla caduta della cabinovia della Funivia del Mottarone, portato via da Pavia fino in Israele sabato dal nonno materno, Shmuel Peleg.

Sui Peleg, adesso, pende un'accusa per sequestro di persona con l'aggravante della minore età della vittima.

"La famiglia Peleg si rifiuta di dire dove il bambino si trova. Lo nascondono in una specie di buco", ha proseguito Nirko. Un membro della famiglia si è recato all'ospedale Sheba, vicino Tel Aviv, per sapere se Eitan fosse lì? "C’è andato il fratello di mia moglie ma Eitan non c’è", ha risposto.

"Purtroppo - ha spiegato - non siamo rimasti sorpresi da questo rapimento, avevamo molta paura che accadesse".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

Eitan
Funivia Mottarone
N12
Or Nirko
PPN
Prima Pagina News
rapimento
sequestro di persona
Shmuel Peleg

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU