Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Nicola Barone riconfermato Presidente di Telecom Italia San Marino, grande manager delle telecomunicazioni
Nicola Barone viene oggi accreditato dal ghota della politica nazionale come uno degli uomini chiave delle strategie innovative di Telecom Italia, e fuori da ogni previsione è stato riconfermato per la terza volta Presidente di Telecom Italia di San Marino a coronamento di una carriera tutta interna alla Telecom, e di altissimo profilo accademico e professionale internazionale.
(Prima Pagina News)
Venerdì 14 Maggio 2021
Roma - 14 mag 2021 (Prima Pagina News)
Nicola Barone viene oggi accreditato dal ghota della politica nazionale come uno degli uomini chiave delle strategie innovative di Telecom Italia, e fuori da ogni previsione è stato riconfermato per la terza volta Presidente di Telecom Italia di San Marino a coronamento di una carriera tutta interna alla Telecom, e di altissimo profilo accademico e professionale internazionale.
Storia di manager. Calabrese di origine, nato a Cerchiara di Calabria, in provincia di Cosenza, ai piedi del Pollino, tra Castrovillari e Sibari, oggi Nicola Barone di calabrese non ha assolutamente più nulla.

La sua vita è stata un susseguirsi di incontri e di relazioni internazionali che ne hanno fatto un protagonista del mondo delle telecomunicazioni e soprattutto uno dei massimi esperti riconosciuti come tale in Europa.

Manca dalla Calabria da tantissimi anni, anche se è rimasto profondamente legato alla sua terra e profondamente devoto al Santuario della Madonna di Cerchiara che è la sua “Chiesa Madre di Riferimento”.

Fa sorridere immaginare il volto di Papa Francesco quando gli venne presentato come “figlio spirituale del Santuario Calabrese”, essendo uno dei santuari minori e meno comnosciuti del Paese.

Dopo le scuole elementari e medie a Cerchiara, finisce al liceo scientifico di Bari, Liceo Salesiano e ne esce con il massimo dei voti. Poi si Laurea in Ingegneria Elettrotecnica al Politecnico di Torino, laurea conseguita in 4 anni ed una sessione, presentando una tesi sperimentale c/o la Pirelli di Milano, Assistente volontario al Politecnico di Torino 1977 – 1978, Corso di specializzazione in TLC c/o la S.S.G.R.R. Scuola Superiore per Manager Guglielmo Reiss Romoli dell’Aquila con una Tesi sulla gestione automatica dei materiali e dei magazzini dell’azienda, stage a Torino, Bologna e Roma, nel 1982 Corso di specializzazione per progettisti di sistemi telematici c/o S.S.G.R.R. Scuola Superiore per Manager Guglielmo Reiss Romoli dell’Aquila.

Una vita piena di successi e di riconoscimenti di ogni tipo. Dal 1977 Responsabile dei Progetti Territoriali Innovativi del Gruppo SIP del Mezzogiorno.

Dal 1987 Responsabile Linea Centrale “Piani Speciali” Telecom Italia. Dal 1994 ViceCapo Divisione Clienti Business di Telecom Italia. Dal 1997 Presidente del Consorzio Telcal. Dal 2006, Responsabile Nazionale della funzione Internet & Digital Divide nell’ambito della Direzione Equivalence and Regulatory Affairs di Telecom Italia; dal 2011, Responsabile della funzione Progetti Speciali Territoriali nell’ambito della Direzione Strategy di Telecom Italia; dal Marzo 2014 Presidente Telecom Italia San Marino con delega alla rappresentanza legale della Società, a sovrintendere a tutte le attività societarie ed ai lavori degli organi sociali e deliberazioni CdA, a rappresentare la Società nei rapporti istituzionali in riferimento alle tematiche della Digital Agenda, al progetto con i centri di ricerca/Università e Fondazioni ed al Progetto San Marino Connessa.

In qualità di Presidente ha raggiunto con la Repubblica di San Marino una serie di primati a livello mondiale, primo Stato a disporre di una rete mobile 5G, giusta l’intesa tra l’Esecutivo della Repubblica e TIM San Marino. Dal 2015 al 2020, Presidente Trentino Ngn e poi Tn fiber S.r.l. - Gruppo Telecom Italia, Presidente con delega a gestire i rapporti con le Amministrazioni locali, le Autorità, nazionali e sovranazionali, ed altri enti pubblici e privati nonché per curare la comunicazione della Società; vigilare sull’attuazione delle delibere del Consiglio di Amministrazione; curare i processi informativi verso il Consiglio di Amministrazione.

In qualità di Presidente, inizialmente dal 1997 a marzo 2002, e di Amministratore Unico successivamente da marzo 2002 a luglio 2005, nominato dall’Assemblea dei Consorziati, ha assunto la guida del Consorzio Telcal (costituito da Telecom Italia, Intersiel, Italeco e Regione Calabria) per attuare il Piano Telematico Calabria (PTC), con un finanziamento totale erogato di circa L.430 Mldi (circa 220 M.Euro) del Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica.

Nel corso degli anni ha risanato lo squilibrio economico del Consorzio e ha ridefinito la missione del PTC, facendone uno dei progetti più innovativi nello scenario europeo. Infatti il PTC è uno dei più grandi interventi di sviluppo territoriale che ha fondato la sua strategia di attuazione sui paradigmi della Società dell’Informazione e della Conoscenza.

Tra le sue esperienze maggiormente significative, ricordiamo: Società Trentino Ngn (maggi 2012) Consigliere del CdA. Regione Emilia Romagna (marzo 2012-2015) Componente del Comitato Tecnico Paritetico per Telecom Italia con la Regione Emilia Romagna e Lepida. Regione Friuli (febbraio 2014-2016) Componente del Comitato Tecnico Paritetico per Telecom Italia con la Regione Friuli. Provincia Autonoma di Trento (2013-2015) Componente del Comitato Tecnico Paritetico per Telecom Italia con la provincia di Trento per la costruzione dell’Agenda Digitale Provinciale. Regione Peimonte (2013-2016) Componente del Comitato Tecnico Paritetico per Telecom Italia con la Regione Piemonte per la Costruzione dell’Agenda Digitale Regionale. Comune di Venezia (febbraio 2011-2014) Componente del Comitato Tecnico Paritetico per Telecom Italia con il Comune di Venezia per la realizzazione della rete Ultrabroadband e la costruzione della Città Intelligente.

Autore di decine di saggi sui temi delle telecomunicazioni, e per lunghi anni chiamato ad insegnare nelle più prestigiose università di Roma Capitale, Nicola Barone immagina il suo futuro ancora tutto da divenire e da immaginare, come se tutti questi anni di lavoro fossero scorsi inutilmente e come se la vita dovesse durare chissà quanto.

Ma forse il suo grande privilegio- confessa sorridendo alla sua maniera sorniona e autoironica- è la sua amicizia profonda con uno dei grandi cardiologi italiani, il prof. Franco Romeo, direttore del dipartimento di cardiologia all’Università di Tor Vergata e che lo segue come un’ombra, in questo fratelli quasi siamesi, calabresi entrambi, ed entramdbi innamorati di Mino Reitano che di Framco Romeo è stato compagno di scuola a Fiumara di Muro, lungo il torrente calabrese che dall’Aspromonte scende e si tuffa nelle acque incantate dello Stretto di Messina.(b.n.)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

Nicola Barone
PPN
presidenza
Prima Pagina News
riconferma
Telecom Italia San Marino

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU