Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Calabria
PRIMO PIANO
ELENCO ARTICOLI CALABRIA
Calcio, Serie B: il programma dall'11esima alla 17esima giornata

L'11 dicembre in campo Venezia-Monza e Chievo Verona-Reggina

Incidenti sul lavoro: 2 operai morti a Filogaso (VV)

Sono stati travolti da una scarica elettrica

'Ndrangheta: ai domiciliari il Presidente del Consiglio Calabrese Domenico Tallini

E' accusato di voto di scambio e concorso esterno in associazione mafiosa

Sanità in Calabria, Gaudio: mi dimetto per motivi personali

"Mia moglie non vuole trasferirsi a Catanzaro e non ho intenzione di aprire una crisi familiare"

Calabria Tsunami Sanità, dopo la rinuncia di Gaudio e l’arrivo di Strada arriva anche la sfida di Aricò.

Dopo la rinuncia di Eugenio Gaudio, ex rettore della Sapienza, alla guida della sanità calabrese, e dopo l’annuncio della collaborazione avviata già da ieri sera tra Gino Strada e la Protezione Civile in Calabria per la gestione degli ospedali Covid (almeno così pare di capire), entra prepotentemente nel dibattito in corso Gianfranco Aricò, Capitano dell’Arma dei Carabinieri in Congedo, per il terzo mandato quinquennale Ispettore Regionale “Calabria” dell’Associazione Nazionale Carabinieri. Un altro uomo dell’Arma al servizio della collettività.

Giusy Staropoli Calafati, donna, moglie, madre, scrittrice di Calabria, racconta al premier Giuseppe Conte la sua terra

Era ora che gli intellettuali calabresi prendessero carta e penna e scrivessero al Capo del Governo. Lo fa oggi, per prima, la giovane scrittrice calabrese Giusy Staropoli Calafati, con una lettera appassionata che la dice lunga sullo stato reale della Calabria di queste ore, e sulla condizione dei calabresi, mai come in questa fase nel mirino della grande stampa, orientata sempre di più a criminalizzare questa terra così lontana dall’Europa. PPN News pubblica per intero la missiva inviata al premier Giuseppe Conte, con la speranza che il suo portavoce Rocco Casalino la faccia leggere al suo premier.

Dopo la nomina del Prof. Eugenio Gaudio, la sanità calabrese ad un bivio nella scelta tra presente e futuro

In tanti anni di commissariamento la Calabria, a causa del forte indebitamento delle aziende sanitarie pubbliche, ha dovuto registrare la chiusura di tanti ospedali ed un forte taglio nel ridimensionamento del personale medico ed assistenziale, che oggi vanno ad aggravare il peso derivante dalla scarsa possibilità assistenziale e di lotta all’epidemia virale del Covid – 19 che tocca il nostro paese, come la nostra regione ed il mondo intero. E’ di ieri per fortuna la nomina del nuovo Commissario Eugenio Gaudio per anni autorevolissimo Rettore dell’Università Sapienza di Roma.

Sanità Calabria, Palazzo Chigi: "Nuovo incarico di Commissario affidato a Eugenio Gaudio"

"Gino Strada ha confermato la disponibilità a far parte della squadra, anche con una delega speciale"

Sanità Calabria, Zuccatelli: "Mi dimetto"

"Su richiesta del ministro Speranza per rispetto per le Istituzioni"

Sanità in Calabria, Zuccatelli: "Non mi dimetto spontaneamente, ma se Ministro chiede lo farò"

Gino Strada: sono disponibile, ma non ho ancora ricevuto proposte formali

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU