Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Spagna: il Re Juan Carlos in autoesilio

Secondo i media spagnoli, sarebbe in viaggio verso la Repubblica Dominicana

(Prima Pagina News)
Martedì 04 Agosto 2020
Roma - 04 ago 2020 (Prima Pagina News)

Secondo i media spagnoli, sarebbe in viaggio verso la Repubblica Dominicana

Il Sovrano di Spagna, Re Juan Carlos, ha optato per l'auto-esilio per salvaguardare il proprio "legato storico" e la sua "dignità personale", a seguito dello scandalo per corruzione in cui è implicato. La scelta dell'auto-esilio è stata comunicata in un messaggio al figlio, Re Felipe VI, in cui fa riferimento alle indagini cominciate a giugno dalla Procura della Corte Suprema di Madrid, che intende capire se, per una gara d'appalto inerente la costruzione di una rete ferroviaria ad alta velocità tra La Mecca e Medina, andata a un consorzio di imprese iberiche, abbia ricevuto illegalmente 100 milioni di dollari dai sauditi, notizie giudicate "inquietanti" dal Primo Ministro Pedro Sanchez: "Con lo stesso spirito di servizio che ha ispirato il mio regno e viste le ripercussioni pubbliche di alcuni eventi passati della mia vita privata, intendo manifestare la mia più assoluta disponibilità a facilitare l’esercizio delle tue funzioni", scrive Juan Carlos. Sul Re, che aveva abdicato nel 2014 in favore di Felipe, pende ancora l'indagine da parte delle Procure di Spagna e Svizzera per lo scandalo riciclaggio scoppiato nel 2012, quando, nel corso di un safari in Botswana a spese di uno sceicco saudita, in compagnia della Principessa tedesca Corinna Zu Sayn-Wittgenstein, sua amante, riportò la frattura dell'anca. La stessa Principessa, stando ad alcune registrazioni divulgate due anni fa, aveva detto che il Re si era servito di lei per operazioni di riciclaggio. Stando ai canali di comunicazione iberici, è possibile che Juan Carlos si sia spostato verso la Repubblica Dominicana, dove dovrebbe avere l'ospitalità della famigla Fanjul, titolari di numerose piantagioni di canna da zucchero, dopo essere arrivato ieri a Oporto, in Portogallo, con un'automobile. Il suo legale, Javier Sanchez-Junco, in un comunicato, ha chiarito che il Re non intende scappare, e che si rende disponibile a collaborare con la Procura spagnola. Felipe, per parte sua, ha emanato un comunicato in cui rende noto di aver compreso la scelta del padre e di ringraziarlo.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

auto-esilio
PPN
Prima Pagina News
Re Juan Carlos di Spagna

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU