Summit EU-China, Michele De Gasperis: “Momento importante, Europa e Cina sempre più vicine”

Ha avuto luogo ieri a Pechino, nella Grande sala del popolo, il ventesimo “EU-China Summit”, importante momento di incontro per discutere e promuovere la cooperazione tra i vertici istituzionali sino-europei.

di Tiziano Ottaviani
Martedì 17 Luglio 2018
17 lug 2018 (Prima Pagina News)

Ha avuto luogo ieri a Pechino, nella Grande sala del popolo, il ventesimo “EU-China Summit”, importante momento di incontro per discutere e promuovere la cooperazione tra i vertici istituzionali sino-europei.

Ha avuto luogo ieri a Pechino, nella Grande sala del popolo, il ventesimo “EU-China Summit”, importante momento di incontro per discutere e promuovere la cooperazione tra i vertici istituzionali sino-europei. Al summit, a cui hanno preso parte, tra gli altri, il Primo Ministro cinese Li Keqiang, il Presidente del Consiglio Europeo Donald Tusk e il Presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker, si è discusso della possibilità di dare seguito e creare nuove sinergie tra l’iniziativa “One Belt One Road” (detta anche “Belt and Road Initiative”) e i programmi dell’Unione Europea, al fine di migliorare la connettività e la mobilità euro-asiatica e la sua sostenibilità economica, sociale, fiscale, finanziaria e ambientale. Altri importanti temi discussi durante il vertice sono stati la preservazione della pace, la sicurezza internazionale, i mutamenti climatici, la transizione energetica, la tutela dell’ambiente terrestre e marino e le migrazioni.

“Il Summit Europa-Cina si dimostra un momento importante nel quadro dei rapporti diplomatici tra UE e Repubblica Popolare Cinese. Europa e Cina sono oggi sempre più vicine, e il vertice ha confermato la volontà di entrambe le parti, in questo particolare momento storico, di lavorare ancora a più stretto contatto per accrescere le relazioni istituzionali, economiche e commerciali con la propria controparte” ha dichiarato il Presidente dell’Istituto Italiano OBOR Michele De Gasperis. “Il nostro auspicio”, ha continuato De Gasperis, “è che in questo contesto sino-europeo sempre più integrato, e nello sviluppo congiunto di One Belt One Road e altri programmi, l’Italia possa assumere un ruolo di primo piano in ogni comparto. Parliamo soprattutto di trasporti marittimi e terrestri, infrastrutture e servizi ma anche di cultura e turismo, settori dove Italia e Cina sono leader nel mondo. Il nostro Istituto, in questo senso, è già al lavoro da tempo con le autorità e le imprese di entrambi i paesi”.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

Belt and Road Initiative
Cina
De Gasperis
Istituto Italiano OBOR
Michele De Gasperis
OBOR
One Belt One Road
PPN
Prima Pagina News
Unione Europea

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU