Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Champions League. Il Chelsea agguanta gli ottavi, 2-0 a San Siro contro il Milan
I rossoneri di Stefano Pioli condizionati dall'espulsione di Tomori. La qualificazione, però, è ancora alla portata, dato il pareggio tra Salisburgo e Dinamo Zagabria.
(Prima Pagina News)
Martedì 11 Ottobre 2022
Milano - 11 ott 2022 (Prima Pagina News)
I rossoneri di Stefano Pioli condizionati dall'espulsione di Tomori. La qualificazione, però, è ancora alla portata, dato il pareggio tra Salisburgo e Dinamo Zagabria.
Il Chelsea di Graham Potter stende il Milan di Stefano Pioli per 2-0 in uno stadio San Siro pieno di tifosi fino all'inverosimile e si aggiudica l'ingresso agli ottavi di finale di Champions League.

A condizionare in negativo la partita, per i rossoneri, sono l'espulsione di Tomori e l'1-0 inglese, segnato verso la metà della prima parte di gara.

Per circa venti minuti, entrambe le squadre si prendono le misure e cercano di sbloccare il risultato con timide manovre d'attacco. Il vantaggio inglese arriva al 18': Mason Mount va verso l'1 contro 1 con Tatarusanu, ma Tomori lo mette a terra, rimediando il cartellino rosso e venendo espulso tra mille contestazioni. L'arbitro concede il calcio di rigore: a presentarsi sul dischetto è Jorginho, che non sbaglia e beffa il portiere rossonero.

I rossoneri non si scompongono e cercano di reagire, rendendosi più pericolosi al centro. La prima occasione da goal per i padroni di casa giunge con Giroud, che riceve un cross di Brahim Diaz con la testa da una posizione davvero ottima, ma nella girata manda la palla al largo.

L'espulsione di Tomori lascia la squadra in inferiorità numerica rispetto agli inglesi, che conquistano spazio e arrivano al raddoppio al 34': uno-due di Mount e Aubameyang, quest'ultimo si infila in area e insacca in rete superando Tatarusanu.

Il Milan annaspa, Pioli cerca anche di cambiare tattica sostituendo Brahim Diaz con Dest, ma questo non basta a fronteggiare i londinesi, che si dimostrano intensi e hanno velocità nelle gambe.

Nella ripresa, i milanisti soffrono ancora l'inferiorità numerica, mentre gli inglesi mantengono il possesso palla e sfiorano il tris, con Gallagher prima, poi con Aubameyang che cerca la doppietta, ma in entrambi i casi Tatarusanu non si fa trovare impreparato. I rossoneri cercano la riscossa e tentano di portare il baricentro in alto, ma non riescono a sbloccarsi.

Il match, quindi, finisce con la vittoria del Chelsea, che passa agli ottavi. Per gli uomini di Pioli, però, la qualificazione può essere ancora alla loro portata, perchè il Salisburgo ha pareggiato contro la Dinamo Zagabria.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

Champions League
Milan-Chelsea
PPN
Prima Pagina News

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU