Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Inter, Mkhitaryan, domani la partita più importante, faremo del nostro meglio
'Vogliamo essere più in alto possibile, c’è ancora spazio per migliorare, sappiamo che dobbiamo lavorare di più tutti, insieme'.
(Prima Pagina News)
Martedì 25 Ottobre 2022
Varese - 25 ott 2022 (Prima Pagina News)
'Vogliamo essere più in alto possibile, c’è ancora spazio per migliorare, sappiamo che dobbiamo lavorare di più tutti, insieme'.
"Vogliamo essere più in alto possibile, c’è ancora spazio per migliorare, sappiamo che dobbiamo lavorare di più tutti, insieme. C’è un grande potenziale per quello non siamo ancora soddisfatti, vogliamo andare avanti e raggiungere i nostri obiettivi".

Così Henrikh Mkhitaryan, in conferenza stampa ad Appiano Gentile, alla vigilia della quinta gara del gruppo C di Champions League, che si terrà domani a San Siro.

Dovendo indicare in cosa la squadra sia migliorata, "prima della partita contro il Sassuolo avevamo vinto contro il Barcellona, anche con il Sassuolo è stata difficile, poi siamo andati al Camp Nou con fiducia e voglia di vincere. Quella di domani sarà la partita più importante del girone, dobbiamo fare il nostro meglio e giocare una partita perfetta per vincere e andare agli ottavi".

All'inizio, la squadra ha subito i goal anche dal punto di vista psicologico, ma adesso la reazione è più immediata. "Ci siamo parlati, abbiamo capito che dobbiamo giocarcela fino alla fine, non importa cosa succede, puoi prendere gol ma la partita dura 90 minuti più recupero e anche a Firenze è successo quello, non abbiamo abbassato la testa, siamo andati avanti per vincere. Anche io all’ultimo ho fatto quello sprint e sono stato al posto giusto nel momento giusto e siamo stati ripagati vincendo la partita".

Lukaku, prosegue, "è un giocatore importantissimo, lui e Brozovic ci mancano tanto, li stiamo aspettando. Abbiamo bisogno di tutti, questa squadra gioca grazie agli 11 titolari, alla panchina e a tutte le persone che lavorano, insieme. Lukaku è un giocatore con grande esperienza, personalità e voglia di vincere".

In merito agli errori da non commettere domani, "i rischi ci sono sempre, dobbiamo giocare il nostro calcio, segnare gol e vincere. Non ci sono partite facili e domani sarà la partita più importate, vogliamo vincere e andare avanti".

Per quanto riguarda Asilani, "noi ci aiutiamo a vicenda e facciamo il meglio per vincere. Asllani ha un grande potenziale e tanta voglia di migliorare e studiare e noi vogliamo aiutarlo perché abbiamo bisogno di tutti i giocatori per vincere le partite".

Sul perchè la squadra ha trovato la quadra soltanto ora, dice: "Tutte le squadre hanno alti e bassi, abbiamo cominciato più in basso e ci stiamo rialzando e vogliamo andare più in alto possibile. Stiamo trovando il nostro gioco e vogliamo migliorare ancora, non possiamo sbagliare, vogliamo fare il meglio ogni partita per vincere, gli errori ci sono sempre ma vogliamo commetterne il meno possibile".

In merito a cosa cambia nel giocare con Brozovic e Calhanoglu, conclude, "mi trovo molto bene giocando, non importa dove. Mi sento meglio più vicino alla porta avversaria ma anche come mezz’ala mi piace perché sappiamo come giocare come squadra, sappiamo cosa fare. Non c’è differenza per me giocare al fianco di Brozovic o Calhanoglu, tutti e due sono bravi e ci capiamo molto bene".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

Champions League
Henrik Mkhitaryan
Inter-Viktoria Plzen
PPN
Prima Pagina News

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU