Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Radio in Calabria, Don Attilio Nostro, Testimone del suo tempo. Il riconoscimento di “Onda Verde”.
Avrà luogo sabato mattina 3 dicembre prossimo la consegna ufficiale del Premio Testata Giornalistica Radio Onda Verde giunto alla sua seconda edizione. La prima edizione vinta dal Procuratore della Repubblica Camillo Falvo.
di Pino Nano
Venerdì 18 Novembre 2022
Vibo Valentia - 18 nov 2022 (Prima Pagina News)
Avrà luogo sabato mattina 3 dicembre prossimo la consegna ufficiale del Premio Testata Giornalistica Radio Onda Verde giunto alla sua seconda edizione. La prima edizione vinta dal Procuratore della Repubblica Camillo Falvo.

Non poteva essere migliore di questo il risultato finale della gara che oggi porta il nome di questa storica emittente vibonese, Onda Verde, radio locale fondata nel 1985 da Piero Muscari, e di questo straordinario personaggio radiofonico che è Nicolino la Gamba e che di fatto ha inventato il Premio.

Gli amici della radio, gli ascoltatori assidui di Onda Verde e sono migliaia, hanno scelto dunque come “personaggio dell’anno” un uomo di Chiesa, un pastore delle anime, un vescovo che è diventato guida spirituale di intere comunità e di tantissimi paesi del circondario e della Diocesi di Mileto Nicotera Tropea, don Attilio Nostro.

Nato a Palmi il 6 agosto 1966, don Attilio Nostro- ricordiamo- è stato alunno del Pontificio Seminario Romano Maggiore. Ha conseguito il Baccalaureato in Filosofia e Teologia alla Pontificia Università Gregoriana e la Licenza in Studi su Matrimonio e Famiglia presso la Pontificia Università Lateranense. È stato ordinato sacerdote da san Giovanni Paolo II il 2 maggio 1993 per la diocesi di Roma. Tra i servizi prestati nella diocesi del Papa, quelli di vicario parrocchiale a Santa Maria delle Grazie al Trionfale (1993-1995); di vicario parrocchiale a Gesù Divin Lavoratore (1995-2001); di parroco a San Giuda Taddeo (2001-2014); infine di parroco a San Mattia nonché di insegnante di religione cattolica presso l’Istituto scientifico Nomentano. Oggi, dunque, vescovo illuminato e amatissimo della Diocesi di Mileto Nicotera Tropea, “Il grande vescovo di Natuzza” dice la gente comune, l’uomo di Chiesa che Papa Francesco ha mandato a Paravati perché fosse lui ad aprire la Basilica che Natuzza aveva fortemente voluto in vita.

“Ho due riferimenti in cuore: uno per fedeli laici e uno per sacerdoti -aveva detto don Attilio Nostro salutando la comunità romana al momento dell’addio da Roma- Mi sono sentito padre, fratello, sposo, ed è questo quello che voglio portare a questa nuova comunità calabrese. Accompagnatemi con le vostre preghiere perché se il Papa mi ha voluto fortemente nella mia terra natìa, se ha scelto un parroco di Roma è un segno di fraternità e di ulteriore comunione. Ho imparato ad amare e desidero farlo ancora di più”.

L’attribuzione del riconoscimento – spiega il conduttore di Onda Verde Nicolino La Gamba- avviene attraverso la indicazione dei radioascoltatori della nostra emittente, “e dopo la prima edizione nel dicembre 2021 in cui il Premio fu assegnato al Procuratore della Repubblica dott. Camillo Falvo, la seconda edizione vede quest’anno l’attribuzione del Premio al Vescovo di Mileto Nicotera Tropea mons. Attilio Nostro e al Rettore dell’Istituto Italiano Universitario di Criminologia con sede qui a Vibo Valentia dott. Saverio Fortunato”.

Il premio sarà consegnato nel corso della nota trasmissione del sabato mattina “Pagina Protetta “condotta proprio da Nicolino La Gamba, che è stato anche l’ideatore del Premio, negli studi di Radio Onda Verde a Vibo Valentia in via del Gesù n.20. Presente anche il direttore responsabile della testata Pino Scianò, il premio 2022 sarà consegnato a mons. Attilio Nostro dal Procuratore della Repubblica Camillo Falvo in qualità di assegnatario del premio 2021.

Due uomini importanti, e non solo per quello che fanno ma soprattutto per come lo fanno, due autentici testimoni del nostro tempo che hanno riportato la normalità della vita quotidiana in un territorio fortemente criminalizzato dai media e dove la gente aveva forte il bisogno di serenità e di speranza. Un premio questo di don Attilio Nostro che ci ricorda molto il vecchio “Premio della Testimonianza” che mons. Onofrio Brindisi trentacinque anni fa organizzava ogni anno proprio a Vibo nel Duomo di San Leoluca e che un anno vide protagonista addirittura il vescovo della favelas brasiliane mons. Helder Camara.

Ancora ragazzino, a quel premio c’era anche Nicolino La Gamba. Lui proviene dalle esperienze radiofoniche locali nate alla fine degli anni 70. Dal 2003 conduce “Pagina Protetta”, appuntamento del sabato mattina con ospiti locali e nazionali che si occupa di svariate tematiche: dall’arte alla politica, alla musica, alla cultura, allo sport, all’economia, alla religione e ai problemi annessi e connessi del territorio. Appuntamento il suo “che ha avuto come ospiti in passato- si legge sul sito ufficiale di Onda Verde- il compianto Mino Reitano a pochi giorni dalla morte. Ma è stato anche il programma che si è collegato dalla Cina con il Giornalista Rai Tonino Raffa in occasione delle Olimpiadi, ed ha ospitato il conduttore Daniele Piombi e il cantante Teddy Reno, Umberto Napolitano, Umberto Smaila, Otello Profazio e ancora Santo Versace tanti altri personaggi noti del panorama italiano e internazionale”. Mille complimenti davvero.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

Don Attilio Nostro
Pino Nano
PPN
Premio Radio Onda Verde
Prima Pagina News

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU