Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Turismo invernale: in Trentino-Alto Adige e Piemonte mancati incassi per oltre 5 miliardi di euro
Ammonta a 9.731 milioni di euro, la stima della possibile perdita di spesa turistica nell’industria delle “vacanze sulla neve” in Italia. Come diretta conseguenza dell’assenza dei turisti a seguito della mancata riapertura delle piste da sci e degli impianti sciistici, sono cinque le destinazioni turistiche invernali che risultano maggiormente penalizzate: Trentino-Alto Adige, Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia e Veneto la cui perdita di spesa turistica rappresenta l’86,2 per cento dei mancati introiti complessivi italiani, pari a 8.386 milioni di euro.
(Prima Pagina News)
Lunedì 22 Febbraio 2021
Roma - 22 feb 2021 (Prima Pagina News)
Ammonta a 9.731 milioni di euro, la stima della possibile perdita di spesa turistica nell’industria delle “vacanze sulla neve” in Italia. Come diretta conseguenza dell’assenza dei turisti a seguito della mancata riapertura delle piste da sci e degli impianti sciistici, sono cinque le destinazioni turistiche invernali che risultano maggiormente penalizzate: Trentino-Alto Adige, Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia e Veneto la cui perdita di spesa turistica rappresenta l’86,2 per cento dei mancati introiti complessivi italiani, pari a 8.386 milioni di euro.
Nel dettaglio, il lockdown bianco potrebbe generare una sforbiciata degli incassi pari a 3,2 miliardi di euro per il Trentino-Alto Adige, a 2 miliardi di euro per il Piemonte, a 1,3 miliardi di euro per la Valle d’Aosta, a quasi 1,1 miliardi di euro per la Lombardia e a 886 mila euro per il Veneto.

Dalla Nota scientifica di Demoskopika si rileva, inoltre, un ulteriore raggruppamento di destinazioni turistiche invernali caratterizzato da una possibile flessione della spesa turistica compresa tra i 400 milioni euro e gli 80 milioni euro.

Si parte dall’Abruzzo con 388 milioni di euro, immediatamente seguito dall’Emilia-Romagna con 214 milioni di euro, dal Friuli-Venezia Giulia con 164 milioni di euro, dalle Marche con 129 milioni di euro, dalla Toscana con 128 milioni di euro, dal Lazio con 101 milioni di euro e dalla Calabria con 80 milioni di euro.

In coda, anche se con perdite tutt’altro che irrilevanti, compaiono il sistema del turismo bianco del Molise con 35 milioni di euro, della Sicilia con 33 milioni di euro, della Basilicata con 24 milioni di euro, della Campania con 21 milioni di euro, della Liguria con 20 milioni di euro.

A collocarsi in fondo a questa particolare graduatoria per livello di contrazione della spesa turistica, la Sardegna con una minore riduzione di possibili mancati introiti pari a quasi 7 milioni di euro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

Demoskopica
incassi
PPN
Prima Pagina News
turismo invernale

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU