Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
“Cureremo solo chi ha il green pass”. Massimo Fioranelli: Non muore solo la medicina, muore l’umanità intera!
13 settembre 2021 primo giorno di scuola: due suicidi ed una dodicenne in gravi condizioni. Parte da questo dato allarmante l’analisi del grande fisiologo romano Massimo Fioranelli che in questo editoriale difende il concetto sacro della libertà e della democrazia utilizzando a sua ragione un passaggio bellissimo di Martin Luther King.
di Massimo Fioranelli
Venerdì 17 Settembre 2021
Roma - 17 set 2021 (Prima Pagina News)
13 settembre 2021 primo giorno di scuola: due suicidi ed una dodicenne in gravi condizioni. Parte da questo dato allarmante l’analisi del grande fisiologo romano Massimo Fioranelli che in questo editoriale difende il concetto sacro della libertà e della democrazia utilizzando a sua ragione un passaggio bellissimo di Martin Luther King.
Questa è la cifra di quello che abbiamo permesso succedesse ai nostri adolescenti indifesi, ai figli di quella nazione senza più speranza, che fu culla della cultura, della giurisprudenza, con una delle costituzioni più esemplari.

Diceva Carl Gustav Jung che “La gente farà qualsiasi cosa, non importa quanto assurda, per evitare di incontrare la propria anima”; ma questo e’ quello che saremo chiamati a fare tra non molto, in una stagione che si preannuncia devastante per la nostra società.

Cari ragazzi, non abbiamo il coraggio di chiedervi perdono, perché perdono non ci potrete concedere. Vi abbiamo lasciato una società peggiore di quella che i nostri padri ci hanno consegnato. Abbiamo permesso l’inimmaginabile: farvi deturpare nel nome di una medicina disumana, mortificata nel momento in cui vi adescava con caramelle, gelati, panini e birra, per sottoporvi ad un trattamento genetico sperimentale, che, senza alcun fondamento scientifico, nella vostra fascia di età, stà mostrando tutta la sua debolezza in termini di efficacia e sicurezza.

Con un lessico miserevole ed una grammatica stentata, e’ in atto da parte dei mezzi di comunicazione e di scienziati acclamati dai mass media, la più grande campagna di disumanizzazione; con un numero inusitato e mai registrato precedentemente di reazioni avverse gravi e di decessi, le persone che non vogliono o non possono aderire ad una campagna di vaccinazione, sono paragonate a topi, definite “vigliacchi”, “traditori”, “disertori da fucilare”; si auspica di far pagare le cure ai malati non vaccinati e che vengano esclusi dal servizio sanitario nazionale.

Viviamo un periodo surreale ed inquietante in cui non si può salire su un treno, entrare in un ufficio pubblico, accedere all’università, sottoporsi a delle cure, se non si possiede un foglio che per disposizione non è obbligatorio.

“Cureremo solo chi ha il green pass”, “no vax idioti, andrebbero cacciati a calci nel sedere dall'Italia" con queste frasi, nel silenzio assordante delle istituzioni, non muore solo la medicina, muore l’umanità intera.

A noi non rimane che richiamare le parole di Martin Luther King pronunciate il 28 agosto 1963: Dobbiamo sempre condurre la nostra lotta sul piano elevato della dignità e della disciplina. Non dobbiamo consentire alle nostre proteste creative di degenerare in violenza fisica. Più e più volte dobbiamo ascendere alle maestose altezze del rispondere alla forza fisica con la forza dell'animo. La meravigliosa nuova militanza che ha assorbito la comunità nera non deve condurci a diffidare di tutti i bianchi. Molti dei nostri fratelli bianchi, infatti, come dimostra la loro presenza qui oggi, sono giunti a capire che il loro destino è legato al nostro. E che la loro libertà è inestricabilmente legata alla nostra".

Il nostro sogno è che questa classe politica, manipolatrice, vigliacca e ricattatrice possa essere sconfitta da quei valori che hanno consentito la nascita di questa pericolante repubblica e di questa effimera democrazia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

cura
green pass
Massimo Fioranelli
PPN
Prima Pagina News

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU