Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Calabria, a San Nicola da Crissa il Museo dell’Emigrazione Bruno Congiustì “Il nostro piccolo gioiello”.
“Creare qualcosa di grande, come nel caso del museo dell’emigrazione, implica dedizione e soprattutto sacrificio. Dopo anni di ricerca –scrive il giornalista Nicola Pirone- finalmente possiamo rendere il giusto omaggio ai nostri emigrati che, consideriamo sempre una risorsa inestimabile.” Ma come nasce un museo? Ce lo spiega qui di seguito il suo “inventore” Bruno Congiustì.
(Prima Pagina News)
Sabato 31 Luglio 2021
Roma - 31 lug 2021 (Prima Pagina News)
“Creare qualcosa di grande, come nel caso del museo dell’emigrazione, implica dedizione e soprattutto sacrificio. Dopo anni di ricerca –scrive il giornalista Nicola Pirone- finalmente possiamo rendere il giusto omaggio ai nostri emigrati che, consideriamo sempre una risorsa inestimabile.” Ma come nasce un museo? Ce lo spiega qui di seguito il suo “inventore” Bruno Congiustì.

Dopo anni di lavoro di ricerca si è finalmente realizzato un sogno. Siamo riusciti a regalare al nostro paese e alla comunità territoriale tutta una pagina importante essenziale per la ricostruzione identitaria di un pezzo di Calabria.

 Oggi possiamo essere più orgogliosi della nostra emigrazione partita dal nostro paese subito dopo il fenomeno del Brigantaggio post Unitario. I primi emigrati Sannicolesi partirono oltreoceano intorno al 1870 per raggiungere le sponde del Brasile, Argentina e Stati Uniti. Dopo singole partenze per il Canada, sul finire degli anni ‘40 dello scorso secolo, iniziò un notevole flusso emigratorio in modo particolare verso la città di Toronto dove confluirono complessivamente circa 3 mila sannicolesi.

Un fenomeno così vasto e complesso non poteva essere considerato in modo superficiale e generico. Da qui il nostro lavoro di ricerca iniziato negli anni ‘90 ricorrendo a una particolare metodologia. Tutto ciò è rappresentato attraverso i documenti del nostro museo, unico nel suo genere per la Calabria.

 L’iniziativa ci ha portato al recupero di storici locali (vecchia farmacia Marchese ed ex ufficio postale di proprietà degli eredi dell’avvocato Bartolo Marchese) all’interno del nostro centro abitato dove la vita dei nostri emigrati ha trovato ampio spazio.

 Il Museo è potuto nascere non solo per l’iniziativa del fondatore ma anche per la continua e fattiva collaborazione di un gruppo di lavoro coagulatosi intorno alla Rivista “La Barcunata”. Il nostro lavoro ci auguriamo che venga ampliato e approfondito per andare oltre le circa 5 mila schede che compongono la nostra ricerca dal 1870 al 1970.

 Esso è frutto di consultazione di migliaia di documenti in vari archivi privati e pubblici (Comuni ed Enti) oltre che di centinaia di interviste in audio e in audio-video, di persone anziane molte delle quali ormai scomparse.

 Il museo contiene oltre ai documenti riguardanti l’emigrazione, foto significative, lettere e oggettistica di varie epoche. Per tutto ciò ringraziamo, infine quanti hanno collaborato per la preparazione dei locali, oltre che avere donato notizie e materiale utile per il museo.

Il museo, che appartiene alla rivista “La Barcunata” è stato fondato da Bruno Congiustì insieme ai collaboratori: Nicola Pirone, Nicola Cosentino, Antonio Facciolo e Domenico Tallarico. Aperto il 16 luglio 2021, gode di diverse collaborazioni in Italia e all’estero.

Cosa contiene il museo? Casse da viaggio, valige, radio, attrezzi musicali, gagliardetti associazioni, magliette calcio, timbro postale, cassa di sicurezza postale (in restauro), orecchini, penna Aurora, vestito tradizionale Sannnicolese (Pacchiana), abito da sposa fine anni ’30 proveniente da Detroit (Stati Uniti d’America). - Fotografie - Libreria emigrazione - Riviste associazioni - Giornali Al momento sono stati catalogati 450 documenti.

In attesa di catalogazione sono circa 5 mila. Tanti anche i documenti: Libro ricerca emigrazione Sannicolese 1870- 1970, lettere, poesie, manoscritti, dattiloscritti, cartoline, passaporti, carta d’identità, libretto di lavoro, ricevute, vaglia telegrafici, vaglia postali, certificato penale, stato libero, nascita, biglietti da visita, circolare governi esteri per emigrare, telegramma, corrispondenza varia, biglietto aereo, materiale pubblicitario agenzie, libretto informazioni per viaggiatori, modulistica, libretto bancario italiano e estero, carta di credito, elenchi emigrati, rimesse, bollettini vari, certificato cittadinanza straniera, matrimonio, morte, procure per matrimonio, traduzioni, decreti per nomina tutore.

Quadri mostra emigrazione realizzata da Padri Scalabriniani esposta a New York Pannelli didattici con spiegazione museo ed emigrazione Valle dell’Angitola, associazioni Sannicolesi in Canada, gigantografie personaggi e gruppi di emigrati.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

Bruno Congiustì
Museo dell'emigrazione
PPN
Prima Pagina News

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU