Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Narni (Tr): al via la nuova stagione del Teatro Manini
Partenza il 15 ottobre.
(Prima Pagina News)
Giovedì 16 Settembre 2021
Terni - 16 set 2021 (Prima Pagina News)
Partenza il 15 ottobre.
Avrà inizio il 15 ottobre 2021 la Stagione 2021/2022 del Teatro Manini di Narni, i cui nuovi direttori artistici, Francesco Montanari e Davide Sacco, hanno orchestrato un programma artistico nel segno della trasversalità, rendendo il palco narnese la casa ideale in cui accogliere il ricco programma di spettacoli selezionati.

A designare Montanari e Sacco alla guida del Teatro Manini, è stato il bando vinto da LVF insieme alle società Opere Srl, Freud Srl e Archeoares Snc, per la gestione del sistema integrato culturale e turistico di Narni e che li vedrà alla guida della sala per i prossimi sei anni.

E così il Teatro Manini di Narni riapre finalmente al pubblico: la nuova direzione artistica di Francesco Montanari e Davide Sacco offrirà agli spettatori e ai cittadini un progetto artistico ampio, che spazia dalla stagione di prosa e danza 2021/2022 a progetti speciali, laboratori ed eventi internazionali, armonizzandosi con la consueta stagione del Teatro Stabile dell’Umbria, di cui il Comune di Narni è socio fondatore.

Nell’arco della prima stagione si alterneranno spettacoli di prosa, stand up comedy, progetti speciali come “Un teatro tutto per sé”, dedicato al corpo politico della donna, ma anche occupazioni cittadine da parte degli abitanti di Narni che si sfideranno nella gestione artistica e organizzativa del Teatro, in collaborazione con l’Ente Corsa all’Anello, e ancora digital art, produzioni itineranti come il “mini manini” – in cui il Teatro Manini ridotto in scala girerà per le piazze delle frazioni di Narni con il claim “se non vai a teatro il teatro viene da te” – e, in ultimo, l’attuazione della Manini Prime, una tessera fidelity che dà diritto a un cartellone parallelo di attività, dedicato solo agli utenti prime.

"Ci piacerebbe cominciare con un “Benvenuti a Casa” – dichiarano i direttori Francesco Montanari e Davide Sacco -, perché di casa si tratta. Una casa meravigliosa che si chiama Teatro Manini di Narni. La casa è il luogo di tutte le cose, un luogo in cui tutte le discussioni, le fragilità, le gioie o i dolori trovano un angolo dedicato. La casa è un luogo in cui puoi tornare quando sei stanco, la casa è un luogo che puoi cercare quando vuoi andare lontano. La casa è dove abiteremo, tutti noi, artisti, cittadini, operatori e sognatori, ognuno con un proprio luogo, ognuno con un proprio spazio. Una casa per le drammaturgie, quelle della strada o quelle che viaggiano per l'Europa. Una casa per i registi, per farci raccontare il tempo futuro. Una casa per gli attori, perché possano trovare materia viva nella propria arte. Una casa per tutte le maestranze, per costruire insieme nuovi modi di sapere ciò che sappiamo e di vedere ciò che già abbiamo visto o ancora dobbiamo immaginare. Ci piacerebbe cominciare con “Benvenuti a Casa”, ma è ancora più bello dire “Benvenuti a Teatro”, il cuore di tutte le cose".

Nella visione stilistica offerta dal nuovo Teatro Manini, il foyer è stato completamente ripensato come un luogo fruibile per i cittadini e arredato con mobili di Less is More (anche in vendita), in cui ritrovare una biblioteca teatrale e l’installazione artistica di Cracking Art #Raneanarni, che finanzierà un nuovo progetto culturale e ambientale che avrà luogo nel mese di giugno 2022.

L’ingresso del Teatro, invece, è stato arricchito da un’installazione di prato verticale, in collaborazione con l’Umbria Green Festival. Importante l’attenzione ai rapporti internazionali, con la partnership del Centro Ceco di Roma e del Bitef Theatre di Belgrado. Partner del Teatro è inoltre l’Associazione Città di Narni. Sostenitori e main sponsor della stagione in partenza, sono Energy Solutions, Genesi Solutions e il Castello di Montignano, a cui si aggiungono gli sponsor Morelli Trasporti, Penta Ristrutturazioni, Tenuta Cavalier Mazzocchi e Servizi Globali Terni.

Le illustrazioni e le grafiche della campagna 2021/2022 del Teatro Manini sono curate dall’artista Flo Casco.

Il programma

Si parte venerdì 15 ottobre con “Theatrical Mystery Tour”, evento a cura della direzione artistica, dedicato ai possessori della tessera Manini Prime, invitati a vivere lo spazio a 360° attraverso le performing art e le suggestioni che raccontano il teatro che verrà.

Sabato 23 ottobre spazio ad Ascanio Celestini con l’anteprima nazionale di “Museo Pasolini”, progetto sostenuto dalla Regione Lazio con il Fondo Unico 2021 sullo Spettacolo dal Vivo, produzione Fabbrica.

Nella serata di sabato 13 novembre andrà in scena l’attrice Euridice Axen protagonista del debutto regionale di “Settimo Senso”, da un racconto di Ruggero Cappuccio, drammaturgia e regia di Nadia Baldi per una produzione a firma Teatro Segreto.

Sabato 27 novembre è la volta di Linda Caridi, attrice protagonista de “Il Bambolo”, di Irene Petra Zani con la regia di Giampiero Judica, in una produzione Pierfrancesco Pisani e Isabella Borettini per Infinito Produzioni e Argot Produzioni, in collaborazione con PAV/Fabulamundi Playwriting Europe, con il contributo di Associazione Erika Onlus e Officine Buone.

Sabato 18 dicembre andrà in scena “L’Inizio del buio”, di Walter Veltroni, nell’adattamento teatrale di Sara Valerio per la regia di Peppino Mazzotta, con protagonisti Giancarlo Fares e Sara Valerio, produzione Teatro e Società S.r.l., Todi Festival e Sa.V.Al. Spettacoli.

Venerdì 28 e sabato 29 gennaio 2022, in occasione della Giornata della Memoria, è in programma “Il Terzo Reich”, di Romeo Castellucci, interpretato da Gloria Dorliguzzo che cura anche le coreografie, insieme a Jessica D’Angelo, per uno spettacolo a cura di Produzione Societas.

Le serate da mercoledì 9 a sabato 12 febbraio 2022 ospiteranno il debutto nazionale de “L’uomo più crudele del mondo”, scritto e diretto da Davide Sacco, con Francesco Montanari e Lino Guanciale, protagonisti di una produzione a cura di LVF e Teatro Manini.

Martedì 15 febbraio 2022 spazio alla scena internazionale con lo spettacolo “Meduza”, coregrafia e scenografia a cura di Marie Gourdain, con in scena Sabina Bočková, Florent Golfier, Marek Menšík, Jaro Ondruš e Matthew Rogers, interpreti della drammaturgia firmata da Lukáš Karásek; un debutto nazionale prodotto da Produzione Lucie Fabišiková, in collaborazione con il Centro Ceco di Roma.

Sabato 19 e domenica 20 marzo 2022 sarà la volta di “Sesto Potere”, debutto regionale dello spettacolo che racconta la nascita di una democrazia violata dall’odio, dal denaro e dalla vendetta, con Gianluca Gobbi e con Tommaso Arnaldi, Guglielmo Poggi, Valentina Violo e con la partecipazione in video di Francesco Montanari e in voce di Antonio Zavatteri, diretti da Davide Sacco in una produzione LVF e Fondazione Teatro di Napoli – Teatro Bellini e Teatro Manini, in collaborazione con Asti Teatro.

Martedì 5 aprile 2022 andrà in scena “Macbettu”, di Alessandro Serra, rivisitazione in chiave sarda del testo tratto dal “Macbeth” di William Shakespeare, con protagonisti Fulvio Accogli, Andrea Bartolomeo, Alessandro Burzotta, Andrea Carroni, Giovanni Carroni, Maurizio Giordo, Stefano Mereu e Felice Montervino, interpreti della produzione a cura di Sardegna Teatro e compagnia Teatropersona, distruibuto da Danilo Soddu e realizzato con il sostegno di Fondazione Pinuccio Sciola e Cedac Circuito Regionale Sardegna.

Nella serata di sabato 21 maggio sarà la volta di “Così è (o mi pare). Pirandello in VR”, un progetto Gold, riscrittura per realtà virtuale di “Così è (se vi pare)”, di Luigi Pirandello, nell’adattamento e regia di Elio Germano, con Elio Germano, Gaetano Bruno, Serena Barone, Michele Sinisi, Natalia Magni, Caterina Biasiol, Daniele Parisi, Maria Sole Mansutti, Gioia Salvatori, Marco Ripoldi, Fabrizio Careddu, Davide Grillo, Bruno Valente, Lisio Castiglia, Luisa Bosi, Ivo Romagnoli e con la partecipazione di Isabella Ragonese e Pippo Di Marca, in coproduzione con Fondazione Teatro della Toscana e Gold Productions.

Percorsi Speciali / Stand Up Comedy & Teatro Ragazzi

Dopo l’opening del 15 ottobre con “Theatrical Mystery Tour”, si prosegue domenica 7 novembre 2021 con “Rìding Tristocomico”, di e con Arianna Porcelli Safonov, che inaugura il progetto “Una stanza tutta per sé” dedicato al corpo politico della donna, per poi passare a venerdì 17 dicembre con “Dieci”, di e con Filippo Giardina, che inaugura la sezione stand up comedy.

Nella serata di venerdì 28 gennaio 2022 sale sul palco Francesco De Carlo con “Pensieri Stupendi”, a cui fa seguito venerdì 25 febbraio 2022 lo spettacolo “Undiceximo”, di e con Giorgio Montanini.

Il ciclo della stand up comedy si concluderà sabato 26 marzo 2022 con Daniele Fabbri e il suo omonimo “Daniele Fabbri Live”.

Nel pomeriggio di domenica 5 dicembre 2021 parte la Manini Kids, il ciclo di spettacoli dedicati al Teatro Ragazzi, inaugurato da “Gretel”, di cui è autrice e interprete Clara Storti.

Domenica 19 dicembre sarà la volta de “Il Fantasma di Canterville”, liberamente ispirato all’omonimo racconto di Oscar Wilde, di e con Angela De Gaetano per la regia di Tonio De Nitto.

Nel pomeriggio di domenica 6 febbraio 2022 arriva “Paloma, Ballata Controtempo”, di e con Michela Marrazzi, anche lei diretta da De Nitto e a cui fa seguito un mese dopo, nella serata di venerdì 25 marzo 2022, lo spettacolo “Annibale. Memorie di un Elefante”, progetto, drammaturgia e regia di Nicola Cavallari, che sarà sul palco insieme a Giorgio Branca e Tommaso Pusant Pagliarini.

Da domenica 7 a sabato 27 novembre 2021 parte il progetto “Un teatro tutto per sé”, attività in collaborazione con l’Assessorato ai Servizi Sociali di Narni, la Commissione Pari Opportunità di Narni e la Casa della Donna di Terni.

Nel mese di dicembre 2021 partirà il progetto “Occupazioni Cittadine”, in cui i cittadini si sfidano nella gestione del Teatro Manini, in collaborazione con l’Ente Corsa all’Anello, mentre nel mese di maggio 2022 sarà la volta del “Festival delle nuove tecnologie”, tre giorni dedicati alle nuove tecnologie con grandi ospiti, tra cui Elio Germano.

Nel mese di giugno 2022 ritorna il “Narni Città Teatro”, terza edizione del festival a cura di LVF, seguito nel mese di luglio 2022 dal progetto “Mini Manini”, un Teatro Manini in miniatura che viaggerà per le frazioni di Narni con attività di spettacolo e di audience engagement.

 

Informazioni e campagna abbonamenti
c/o la Casa dello Spettatore, via Garibaldi 25 – Narni
aperta dal martedì alla domenica dalle 10 alle 18
334.9400796
info@teatromanini.com teatromanini.com

Prezzi spettacoli da €12 a €22
Abbonamento 7 spettacoli a scelta €90
platea €250 palco-casa (2/3 persone)
Abbonamento su reddito Isee per gli under 35 a partire da €35

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

Narni
nuova stagione
PPN
Prima Pagina News
Teatro Manini

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU