Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
Calabria
PRIMO PIANO
ELENCO ARTICOLI CALABRIA
Sport, Reggio Calabria: Csi in festa per il "San Giorgio d'Oro" al Presidente Cicciù

Cicciù: "Dedico questo riconoscimento a tutti i ragazzi incontrati in questi anni di servizio".

Cosenza: omicidio Denis Bergamini, ex fidanzata rinviata a giudizio

L'udienza è stata fissata per il prossimo 2 settembre.

Napoli: estorsioni, intimidazioni e traffico di droga, in manette 26 persone, sequestrati 50 mln

Gli arrestati farebbero parte di due organizzazioni camorristiche.

Suor Elena Aiello scrive al Duce “Mi è apparso Gesù, la guerra distruggerà il Paese, e per voi sarà la morte”

Madre Elena Aiello come Padre Pio. Madre Elena Aiello come Natuzza Evolo. Storie quasi simili, le stesse visioni straordinarie, le stesse ferite sul corpo, le stesse sofferenze fisiche, le stesse manifestazioni di sangue alle mani e ai piedi, e che i medici bolleranno, anche nel caso di Madre Elena Aiello, come “manifestazioni isteriche”. Pino Nano ricostruisce qui la storia della corrispondenza tra la suora calabrese e Benito Mussolini.

Vaticano, Suor Elena Aiello, don Enzo Gabrieli “Vi racconto il vero miracolo della mistica calabrese”.

Madre Elena Aiello, meglio conosciuta come “ a monaca santa”, nel ricordo che ne fa oggi il Padre Postulatore del Processo di Beatificazione, don Enzo Gabrieli, uno degli intellettuali più interessanti e più prolifici della Chiesa di Calabria, un giovane sacerdote cosentino che dopo la beatificazione di Madre Elena Aiello è stato poi chiamato a seguire un caso quasi simile, quello di Natuzza Evolo per la sua eventuale Beatificazione.

Vaticano, processo a Suor Elena Aiello. Come Natuzza Evolo: sangue, apparizioni, stigmate, miracoli.

Madre Elena Aiello, meglio conosciuta come “A monaca santa”, mistica calabrese che tante analogie aveva con la vicenda di Natuzza Evolo “la donna che parlava con i morti”. Anche nel caso di Madre Elena Aiello si ripropongono i fenomeni straordinari del sangue, della passione durante la Settimana Santa, delle stigmate alle mani, delle visioni straordinarie. In Vaticano un caso che fa ancora discutere.

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU