Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
INPGI verso il Commissariamento, giornalisti in apprensione per la loro pensione. Pubblichiamo stipendi e consulenze da ridurre.
Tra un mese per l’INPGI potrebbe arrivare il commissariamento, e sarebbero in forse le pensioni di migliaia di giornalisti italiani, eppure per il management dell’Istituto è come se nulla stesse per accadere.
(Prima Pagina News)
Domenica 02 Maggio 2021
Roma - 02 mag 2021 (Prima Pagina News)
Tra un mese per l’INPGI potrebbe arrivare il commissariamento, e sarebbero in forse le pensioni di migliaia di giornalisti italiani, eppure per il management dell’Istituto è come se nulla stesse per accadere.
Al giornalista Pierluigi Roesler Franz, Presidente del Sindacato cronisti romani e uomo-chiave della vita e della storia dell’Istituto Nazionale di Previdenza dei Giornalisti Italiani va riconosciuto il coraggio e la determinazione con cui da anni ormai denuncia il default dell’INPGI, a scapito di migliaia di colleghi giornalisti professionisti e pubblicisti.

Tra un mese per l’INPGI potrebbe arrivare il commissariamento, e la cosa più tremenda è che sarebbero in forse le pensioni di migliaia di giornalisti italiani, eppure per il management dell’Istituto è come se nulla stesse per accadere. Inaudito davvero.

In un pezzo che PPN NEWS ha pubblicato ieri Primo Maggio il Presidente del Sindacato dei Cronisti Romani, Pierluigi Roesler Franz ci avvertiva della crisi disastrosa dell’INPGI. La cosa che ci riempie di orgoglio è che decine e decine di giornalisti dopo l’uscita del pezzo ci ha contatto per manifestare al collega Franz la propria solidarietà e il proprio sostegno in questa battaglia contro “i mulini a vento”.

Ma vogliamo davvero dirci tutto fino in fondo? Guardate per favore l’ammontare delle retribuzioni dei manager dell’INPGI per capire quanto denaro viene speso per questi megastipendi, e soprattutto per convincersi che molte spese si possono incominciare a tagliare proprio partendo dalla gestione interna dell’Istituto.

Parliamo di Compensi annui lordi corrisposti nel 2019 (poi nei prossimi giorni cercheremo di farvi leggere anche quelli del 2020 che se tanto mi da tanto non saranno da meno dell'anno precedente) per incarichi dirigenziali di collaborazione e consulenza (al lordo delle ritenute previdenziali e fiscali a carico del percipiente) pari a 1.649.491,65, la spesa complessiva annua per incarichi dirigenziali, di collaborazione e consulenza (costo "ente", comprensivo di oneri previdenziali e accessori a proprio carico) 2.569.833,51.

E sapevate che una parte del bilancio INPGI viene elargito alle casse della Federazione Nazionale della Stampa, e che questo accade in barba ad ogni regola che si rispetti e in pieno conflitto di interessi? Proprio così, pieno aperto e ingiustificabile conflitto di interessi. Ma su questo avremo modo di tornare.

Non ci credete? Bene, basta andare sul sito dell’INPGI e troverete i dettagli di queste cifre. Stipendi e consulenze superiori ai 200 mila euro, mentre migliaia di giovani colleghi fanno la fame, facendosi pagare un pezzo non più di 5 euro lorde. Questa è la drammatica realtà del Paese in cui viviamo.

Ecco perché è ora di dire basta alle ipocrisie del gruppo di maggioranza in consiglio di amministrazione, che difende interessi diversi da quelli di cui parla invece il gruppo di minoranza.


Vediamo l’ammontare delle retribuzioni per capire che molte spese si possono cominciare a tagliare proprio partendo dalla gestione interna dell’Istituto.

Compensi annui lordi corrisposti nel 2019 per incarichi dirigenziali di collaborazione e consulenza (al lordo delle ritenute previdenziali e fiscali a carico del percipiente): 1.649.491,65 spesa complessiva annua per incarichi dirigenziali, di collaborazione e consulenza (costo "ente", comprensivo di oneri previdenziali e accessori a proprio carico) 2.569.833,51 Basta andare sul sito dell’INPGI per trovare gli stipendi del gruppo dirigente, che sono questi:

Presidenza MACELLONI MARINA 234.576,00
Vice Presidenza GULLETTA GIUSEPPE 18.862,32
Vice Presidenza CAROTTI FABRIZIO 29.892,00
CASCELLA PAOLA 38.351,97 CHIANURA CARLO 22.548,00
CIPRIANI FRANCESCO 15.595,70
FARINELLA MARIA PIA ANTONIA 22.548,00
FUNICIELLO ANTONIO 45.084,00
LORUSSO RAFFAELE 22.548,00
MARE' MAURO 45.084,00
MARZANO GIUSEPPE 22.548,00
RHO EDMONDO 22.548,00
SCARINZI CLAUDIO 22.548,00
SCARPINO STEFANO 6.952,30
SERVENTI LONGHI PAOLO 14.033,16
ZENNARO MASSIMO 22.548,00

Compensi del personale dirigente

Direttore Generale IORIO MARIA IMMACOLATA 219.163,77

Servizio Legale-Affari Legislativi ANGELINI ELISABETTA 134.958,65

Dirigente Servizio Immobiliare IMBIMBO FRANCESCO 135.003,07

Dirigente Servizio Acquisti e Appalti MANETTA PIETRO 135.058,74

Dirigente Servizio Amministrazione e Finanza MANUELLI FILIPPO 170.069,29

Dirigente Servizio Prestazioni MERANTE FRANCESCA 135.601,47

Dirigente Servizio Entrate Contributive MORIGA AUGUSTO 133.263,43

Dirigente Servizio Sistemi Informativi PANASITI FRANCESCO 138.806,96

Dirigente del Servizio Sviluppo Organizzativo, Studi e Vigilanza SOFFIENTINI FABIO 133.452,60

Comitato Amministratore CHIARINI NICOLA 18.876,00

ERCOLE EZIO 22.548,00 FALCO VITTORIO 18.876,00

MARCIANO MASSIMO 37.740,00 RAFFA ORAZIO 30.993,45

Colleggio Sindacale ABRUZZO FRANCESCO 22.548,00

ALESSANDRINI ROBERTO 45.084,00 BRANCA VITO 66.535,87

CUTRO SAVINO 22.548,00 FANTINI RAFFAELLA 57.202,56

ROESLER FRANZ PIERLUIGI 22.548,00 GALIZZI STEFANO 22.548,00

Consiglio Generale CAPONE ANTONELLO 80,00

PARISI CARLO MARIA 240,00

SALAMINA RAFFAELLA 160,00 Spese Legali: Consulenza attuariale per l'anno 2019, Micocci & Parteners € 35.000,00 € 43.554,00 cda n.61 del 02/12/2015 cda n.71 del 29/11/2017 cda n.58 del 19/12/2018

-Consulenza fiscale Eversheds Bianchini € 39.500,00 € 53.041,29 pre. n. 126 del 02/08/2016 pre. n. 67 del 12/07/2017 pre. n. 46 del 17/07/2018 pre. n. 36 del 07/10/2019 servizio di risk management, analisi e valutazione dei rischi portafoglio investimenti Mangusta Risk € 140.800,00 € 171.776,00 pre. n.220 del 01/07/2013 pre. n.142 del 10/10/2016 cda n. 66 del 26/10/2017 -Consulenza giuridico-amministrativa ed assistenza stragiudiziale Studio Legale e Tributario associato "quorum" € 30.000,00 € 45.742,40 dg. n. 90 del 23/03/2017 pre. n. 112 del 19/12/2017 pre n. 76 del 13/12/2018.

Questi i link dove trovare tutti i dati della trasparenza INPGI. http://www.inpgi.it/sites/default/files/INPGI%20-%20Compensi%20OOCC%20-%202020.pdf
  

http://www.inpgi.it/sites/default/files/INPGI%20-%20Dirigenti%20e%20Consulenze-2020.pdf


Lo andiamo ripetendo da tempo ormai: la difesa dell’INPGI, che registra quest’anno un rosso da record, è soprattutto la salvezza di migliaia di giovani cronisti italiani e di tantissimi giornalisti in pensione.Lo andiamo ripetendo da settimane e da mesi, da quando il collega Pierluigi Roesler Franz ci ha spiegato nei dettagli quanto è profondo il malessere dell’Istituto, e soprattutto da quando abbiamo preso consapevolezza del “profondo rosso dell’INPGI” che si è andato allargando anno dopo anno.

La crisi è tale da investire ormai l’intero sistema Paese.

Il documento firmato e diffuso nel gennaio scorso dai consiglieri INPGI Carlo Parisi, Elena Polidori e Daniela Stigliano, è per noi, Gruppo Gino Falleri “un atto di straordinario coraggio civile e corporativo.Non si poteva essere più chiari e più coraggiosi di così.

Dentro questo documento-testamento c’è un anima, un obiettivo, e soprattutto l'amore dichiarato e reale per la categoria dei giornalisti italiani e c’è la difesa per i più deboli. Finalmente qualcuno si decide di rimboccarsi le maniche e trova il modo per mettere a nudo un Sistema che è ormai alle corde.

L’appello che facciamo è che altri consiglieri si ravvedano dei rischi pesantissimi che corre l’Istituto e ritrovino la strada maestra della morale e del risanamento oggettivo dell’ente pubblico a cui i giornalisti italiano fanno riferimento.

I consiglieri INPGI Carlo Parisi, Elena Polidori e Daniela Stigliano parlando oggi di «Una promessa di tagli, inutili e temporanei, in cambio dell’ingresso immediato dei comunicatori, almeno quelli pubblici, altrettanto inutile per le sorti dell’Inpgi.

Galvanizzata dalla crisi di governo e dalla speranza che un nuovo esecutivo possa modificare le posizioni finora assunte dai ministeri al tavolo di confronto, la maggioranza che guida l’Istituto di previdenza dei giornalisti italiani ha tirato fuori dal cappello una nuova, anomala strategia: approvare una “delibera di intenti” con cinque misure di aumento delle entrate e riduzione delle spese, che però non saranno varate senza allargamento della platea contributiva».

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

consulenze
Inpgi
inpgi bilancio in rosso
PPN
Prima Pagina News
stipendi

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU