Questo sito contribuisce alla audience di globalist-logo
La tecnologia al centro della ripartenza: meno burocrazia, più digital

Emergenza covid-19.

(Prima Pagina News)
Domenica 17 Maggio 2020
Roma - 17 mag 2020 (Prima Pagina News)

Emergenza covid-19.

L’emergenza Coronavirus è ancora ben presente in Italia, sia per quanto riguarda la situazione sanitaria che quella economia. Gli sforzi fatti dal governo Conte per far ripartire l’economia nostrana sono tanti. Quello che sembra essere certo è che la tecnologia sarà al centro di questo processo di rinascita. E lo stiamo vedendo con il fenomeno dello smart working.

In quanti credevano che lo smart working era difficile da realizzare, che non era adatto a tutti e che non dava profondità lavorativa? Bene, oggi, sebbene per motivi di necessità, abbiamo dimostrato che invece è possibile.

Secondo una recente indagine, le nuove tecnologie saranno fondamentali per ripartire dopo l'emergenza coronavirus.

Stando ai risultati della ricerca, per il 92% della popolazione è importante, se non fondamentale, estendere il numero di tamponi effettuati per individuare i positivi al Covid-19. Il 68% degli italiani considera poi determinante la possibilità di tracciare gli spostamenti individuali, anche attraverso il ricorso nuovi strumenti come i droni. Rilevante, come accennato, sarà anche il ruolo della tecnologia.

Per il 61% strumenti di nuova generazione saranno importantissimi per la gestione della sanità anche dopo l'emergenza coronavirus: il 67% della popolazione, per esempio, crede che soluzioni come il teleconsulto potranno essere utili per monitorare le condizioni dei pazienti.

L’economia del futuro

I progressi dell’innovazione tecnologica sono sempre più evidenti.

Quelli più eclatanti sono quelli legati al mondo del digitale, ma questo non è l’unico ambito in cui stanno maturando conoscenze destinate ad avere un enorme impatto sulla vita delle singole persone, sull’economia e sulla salute del pianeta.

Si potrà puntare, ad esempio, sulle bioplastiche che rappresentano una speranza per contrastare il problema dell’accumulo dei rifiuti in plastica che sta creando danni enormi all’ecosistema della Terra.

Attualmente vengono prodotte dal mais, dalla canna da zucchero e da oli di scarto. Sono biodegradabili ma presentano ancora limiti sulla resistenza meccanica. La ricerca si sta concentrando sull’utilizzo della cellulosa per risolvere questo problema. Fino ad ora l’utilizzo di algoritmi di intelligenza artificiale e robot ha riguardato il sistema produttivo.

Grazie ai progressi nel campo del natural language processing (nlp) i robot hanno cominciato però anche a dialogare direttamente con gli esseri umani (i vari assistenti di intelligenza artificiale di Google, Amazon e Apple o i vari chatbot ne sono una prova evidente). In futuro gli algoritmi svolgeranno un ruolo sociale sempre più rilevante in particolare nell’assistenza di malati e anziani.

Uno dei problemi principali legato alle energie rinnovabili è la mancanza di efficienti sistemi di stoccaggio dell’energia prodotta. Le tecnologie che stanno puntando a risolvere questo limite, come le batterie agli ioni di litio, già usate in alcune centrali, daranno un grande aiuto per l’abbattimento delle emissioni di gas serra e dunque per il contenimento del riscaldamento globale.

Per quanto riguarda la salute, molto importanti sono i passi in avanti fatti per combattere malattie come cancro e Alzheimer. Le proteine IDP (Intrinsically Disordered Proteins) ovvero proteine intrinsecamente disordinate, rappresentano la nuova frontiera per combattere una serie di malattie gravi come i tumori e l’Alzhaimer. Notevoli progressi sono stati già raggiunti utilizzando le IDP nella cura del cancro al pancreas.

In questo fattore non possiamo dimenticare blockchain. spesso confusa con la moneta Bitcoin, questa meravigliosa tecnologia in realtà nasconde tesori ben più ricchi della semplice criptovaluta. Blockchain è la tecnologia che permette il funzionamento di Bitcoin ma con esso non ha altri legami e non è nato solo per questo.

E’ un ingegnoso sistema di concatenamento (chain) delle informazioni in blocchi consecutivi (block) tal per cui non è più possibile la modifica di un dato senza invalidare tutti i dati successivi a quello modificato, la cosiddetta immutabilità delle informazioni. Questa proprietà è di notevole interesse nelle transazioni di tutti i tipi, sia commerciali che istituzionali.

Blockchain permette anche la decentralizzazione dei processi favorendo la disintermediazione dagli organismi/organizzazioni centrali. Rivestirà un ruolo molto importante nel divenire dello sviluppo in ottica Globalizzazione 4.0. Tante soluzioni per ripartire dunque. Già prima della pandemia internet era un canale molto utilizzato, da tutti, aziende comprese.

Da guardare la tv tramite l'app installata sul proprio device, fino a trascorrere il proprio tempo ad uno dei tanti giochi presenti su siti come il casino online NetBet, ma senza dimenticare che anche le aziende dallo scorso anno hanno dato un'enorme spinta alla digitalizzazione dei processi grazie alla fatturazione elettronica ad esempio.

Continuare su questa strada, permettendo anche ad altri settori di crescere, di dotarsi di tecnologia all'avanguardia, è fondamentale per ripartire. Il tutto per sconfiggere definitivamente la piaga della burocrazia che rallenta ogni processo.


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Prima Pagina News

#covid19
digital
PPN
Prima Pagina News
tecnologia

APPUNTAMENTI IN AGENDA

SEGUICI SU